Olisfestival, un viaggio nella medicina naturale per prevenire la malattia

 Grande partecipazione a OlisFestival, la kermesse che si è svolta nel weekend nel cuore di Milano dedicando ampio spazio al mondo delle discipline olistiche e a tutti quei metodi, definiti naturali, utilizzati per riequilibrare il benessere dell’individuo. Il messaggio principale di questo festival “è meglio prima che dopo”. In che senso? Prendersi cura del proprio corpo non vuol dire assumere dei farmaci per guarire dalla malattia o mettersi a dieta per dimagrire, ma lavorare per non ingrassare e per non ammalarsi.

Erbe e integratori, attenzione ai mix pericolosi

Non tutti sanno che erbe e integratori alimentari possono non soltanto interagire con i farmaci, ma anche interferire con la loro azione. Spesso, infatti, si dà per scontato che le sostanze naturali, perché appunto “naturali” abbiano un effetto blando o non facciano male. Le cose non stanno esattamente in questo modo, in quanto farmaci e supplementi erboristici/integratori dietetici, ma anche gli alimenti, possono provocare effetti collaterali a causa delle interazioni fra i diversi principi attivi.

Sindrome premestruale, un aiuto arriva dalle erbe medicinali

 Tra i disturbi legati al ciclo, la sindrome premestruale è quella che generalmente dà più problemi, tanto da diventare addirittura invalidante. Per sindrome premestruale si intende tutto quell’insieme di disturbi che si verificano nei giorni immediatamente precedenti all’arrivo del ciclo mestruale e può manifestarsi sia con sintomi fisici che psichici, come ad esempio irritabilità e variabilità dell’umore.

Tisana di Manto della Vergine contro il tumore al seno

 Erbe aromatiche e piante officinali sono da sempre considerate dei toccasana per diversi disturbi non a caso erboristeria e fitoterapia sono discipline che stanno ricevendo sempre più consensi oltre ad essere spesso sdoganate dalla scienza. Oltre ai cosiddetti “rimedi della nonna” nostrani, faremmo bene a guardare anche anche alle tradizioni orientali: proviene, infatti, dall’India e dal Pakistan la ricetta di una tisana che sarebbe in grado di curare alcuni tipi di cancro, tra cui quello al seno.

Trifoglio rosso, le proprietà benefiche

 Oggi torniamo a parlare di piante dalle proprietà benefiche e curative, e lo facciamo con il trifoglio rosso, botanicamente Trifolium pratense, un’erba perenne coltivata in tutto il mondo proprio per le sue virtù curative, che sono numerose e importanti; il trifoglio rosso è usato fin dall’antichità per combattere molti disturbi e ancora oggi è molto impiegato in fitoterapia perché è un rimedio naturale estremamente efficace; cerchiamo, quindi, di capire meglio quali sono le proprietà benefiche del trifoglio rosso.

Curare l’anemia con le erbe

L’anemia è una malattia che colpisce diverse donne e che si manifesta, generalmente, con sintomi come stanchezza, pallore, difficoltà a concentrarsi. La parola anemia deriva dal greci e significa “senza sangue”; in campo medico per anemia di intende la mancanza o la carenza di emoglobina, una proteina che contiene il ferro, il minerale che lega l’ossigeno per darlo ai tessuti.

Come dicevamo, tra i sintomi più comuni dell’anemia c’è stanchezza, pallore, tachicardia, mancanza di appetito, nausea, carenza di concentrazione e di memoria. Per ovviare alla carenza di ferro vengono solitamente prescritti degli integratori da associare a una dieta equilibrata che ristabilisca i normali livelli di ferro che sono 11,5-16, per gli uomini  e 13.5-18 per le donne.

Gli alimenti che vengono consigliati in caso di anemia sono le carni rosse, il pesce, i legumi, le uova, le verdure a foglia scura, come spinaci, coste e cavoli; poi, via libera al radicchio e alla frutta di colore rosso e viola-blu.

Salvia: proprietà medicinali e cosmetiche

 La salvia, appartenente alla famiglia delle labiatae, è tra le piante che possiede innumerevoli proprietà per la salute e per la bellezza del corpo, grazie alla presenza di numerose sostanze quali  acetato di linalile, acido oleanolico, perossidasi, vitamina B1 e C, resine e sostanze estrogene, flavonoidi, sostanze ad azione neurotossica, ecc. E’ possibile dividere le proprietà della salvia in varie categorie a seconda della sua azione: proprietà mediche, proprietà cosmetiche e proprietà legate al suo utilizzo in cucina. 

Proprietà mediche della salvia

La salvia è particolarmente indicata per chi soffre di dolori mestruali, nei casi di astenia, tono dell’umore basso, problemi di insonnia, problemi gastrointestinali. E’ inoltre consigliata a chi soffre di diabete in quanto il suo utilizzo è in grado di ridurre i livelli di glicemia, per contrastare alcuni sintomi della menopausa, per problemi di reumatismi, ecc. Tuttavia, per via del suo effetto eccitante il suo utilizzo è sconsigliato ad alcune persone (per esempio nelle persone che soffrono di epilessia). 

Gli infusi contro l’influenza

In questi giorni è stato registrato un picco di influenze in molte regioni italiane a causa degli sbalzi di temperatura; qualche tempo avevamo trattato il tema dei cibi utili per contrastare i mali di stagione oggi, invece, vediamo quali sono gli infusi utili per prevenire o combattere l’influenza e i sintomi da raffreddamento.

Infuso di rosa canina

Se ancora non siete stati colpiti dall’influenza la prima cosa da fare è rafforzare le difese immunitarie; a questo scopo vi potrà essere d’aiuto un infuso a base di rosa canina i cui frutti contengono molta vitamina C. La rosa canina è da sempre molto utilizzata per aiutare l’organismo a depurarsi e a difendersi dalle infezioni.

Per preparare l’infuso di rosa canina fate così: mettete un cucchiaino di frutti lavati e sminuzzati in una tazza d’acqua bollente e lasciate riposare per circa 10 o 15 minuti; dopodiché filtrate e addolcite con lo zucchero di canna o con il miele. Oltre ai frutti da tritare, si possono acquistare anche le bustine-filtro già pronte per un utilizzo più immediato.

Erbe dimagranti, diuretiche e anticellulite

Come vi abbiamo detto più volte qui sulle pagine di Dietaland, per dimagrire è necessario seguire una dieta ipocalorica a base di frutta e verdura e fare un po’ di attività fisica anche leggera; inoltre, un aiuto nei processi di dimagrimento può arrivare anche dalle erbe ad azione dimagrante, drenante e anticellulite.

Ci sono, infatti, alcune erbe medicinali che possiedono la proprietà di drenare i liquidi, e quindi, di combattere la ritenzione idrica che è la causa principale della formazione della cellulite; poi ci sono erbe in grado di sedare la fame, il che è molto utile in caso di dieta dimagrante, e altre erbe che sono in grado di eliminare le scorie dall’organismo e di depurarlo.

Vediamo, quindi, quali sono alcune delle principali erbe medicinali con effetto dimagrante, drenante e anticellulite.

Difendersi dall’ulcera con le erbe

Infiammazioni prolungate delle mucose dello stomaco unite a bruciore doloroso e reflussi acidi sono spesso i sintomi di un’ulcera gastrica, cioè della presenza di vere e proprie ferite nella mucosa dello stomaco.

Le cause sono quasi sempre da ricercare nelle cattive abitudini alimentari, ma anche in alcune componenti psicologiche, come stress e nervosismo. Se avete questo tipo di problema, la prima cosa da fare è scegliere un’alimentazione sana e leggera, eliminando, inoltre, dolci e bibite zuccherate perché stimolano la produzione di acidi gastrici.

Prima dei pasti assumete un cucchiaino da tè di succo di aloe vera mescolata alla stessa quantità di argilla ventilata e a yogurt naturale: vedrete i risultati! Lontano dai pasti, invece, sono molto indicate tisane specifiche per stomaco ed intestino a base di calendula, menta piperita e achillea, ma anche il tè nero e quello verde aiutano ad alleviare il disturbo; è importante assumere queste tisane senza zucchero.