Lo spuntino di metà mattina, una nuova abitudine per gli italiani

di Silvana Commenta

Secondo il rapporto Coldiretti/Censis sulle abitudini alimentari degli italiani, lo spuntino è diventato un appuntamento irrinunciabile per due italiani su tre: il 62,3% di essi infatti si concede sempre una pausa per lo spuntino alla mattina, tra la colazione e il pranzo, mentre il 63,8% preferisce rimandarlo al pomeriggio (in questo caso si chiama merenda) per non arrivare troppo affamato a cena. Un buon 52,2% invece si ferma per mangiare qualcosa sia alla mattina che al pomeriggio.

Gli amanti dello spuntino sono soprattutto donne, giovani, single e residenti al Sud e nelle isole. Tra gli alimenti più gettonati troviamo: frutta e yogurt (molto bene), cracker, cornetti, brioche e merendine (un po’ meno bene). Sembra quindi che gli italiani abbiano fatto ampio spazio a questa nuova abitudine alimentare adeguandosi sostanzialmente all’indicazione della stragrande maggioranza dei nutrizionisti di consumare cinque pasti bilanciati al giorno.

Quello che invece non cambia è il nostro amore incondizionato per la pasta che è presente sulle tavole degli italiani 4,6 volte su sette pranzi, anche se è ancora maggiore la popolarità del pane: sempre secondo i dati del rapporto Coldiretti/Censis in 17 milioni lo mangiano praticamente tutti i giorni. Oltre 14 milioni invece gli che italiani mangiano abitualmente la verdura, 20 milioni la frutta frutta.

Ciononostante, nel nostro paese rimane ancora piuttosto elevato il tasso di sovrappeso e obesità e, come dicevamo appena ieri, sempre a proposito dei dati emersi dal rapporto sulle abitudini alimentari degli italiani, il 40% di noi vorrebbe mangiare più sano ma non ci riesce, a causa forse dello stress e dei ritmi sempre più serrati che la vita ci impone. D’altra parte è piuttosto elevata anche la percentuale di coloro che per la preparazione dei propri pasti si rivolge a piatti pronti surgelati, cibo in scatola e preparati vari. Presumibilmente pur essendo consapevole della migliore qualità rappresentata da cibi freschi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>