Con lo spuntino giusto non si ingrassa

di Siry Commenta

La razione alimentare da 1500 calorie (equilibrata in principi nutritivi), che spesso viene suggerita per dimagrire in modo fisiologico di 500-700 grammi alla settimana. Al di là dell’aspetto dietetico, la vera insidia per tutte le persone che si sentono oppresse dagli impegni, è lo stile di vita “tutto dovere niente piacere” che produce un carico di stress che spesso alimenta la fame nervosa.

Questa tendenza a vivere di corsa, tra l’altro, attiva il rilascio dell’ormone neuro-peptide che favorisce l’accumulo di grasso. Il primo consiglio che diamo è quello di rallentare, traducendo questa ricer­ca di lentezza anche nei pasti e soprattutto al momento degli spuntini. Assaporando lenta­mente gli snack di metà mattina e di metà pomeriggio, si ottengono infatti due vantaggi:

  1. le papille gustative ricavano il massimo piacere e non ci fanno stramangiare ai pasti;
  2. L’ipotalamo, l’area del cervello che governa il segnale di sazietà, ci invia il messaggio di “stop al cibo” prima che i fabbisogni calorici vengano superati e trasformati in adipe.

Un ulteriore e non trascurabile vantaggio degli spuntini, assunti con intervalli anche in­feriori alle 3 ore, consiste nell’evitare che il corpo, non vedendo arrivare il cibo con una certa frequenza, tenda a risparmiare energia (e dunque ad accumulare grasso). È stato scien­tificamente provato che per mantenere atti­vo il metabolismo, non si devono far passare più di 3 ore tra un pasto e l’altro.

Inoltre il minor impegno digestivo nei confronti degli spuntini, riduce l’afflusso di sangue allo stomaco garantendo la regolare irrorazione del cervello che evita la tipica sonnolenza post prandiale. Digerendo bene, aumenta nell’organismo il consumo di energia e migliora il metabolismo. Lo spuntino, inoltre, è un’occasione per staccare la spina mentale e rallentare il ritmo delle attività quotidiane, con notevo­li benefici a livello psichico e metabolico.

Infine, è buona norma arricchire gli spun­tini bevendo tè verde, tisane, caffè (norma­le o d’orzo): i liquidi, infatti, migliorano il senso di sazietà e regolano l’intestino, con effetti drenanti e dimagranti. Cereali integrali, verdura e frutta cruda, facili da preparare e pratici da tenere anche in ufficio, sono croccanti e saziano di più; inoltre il loro contenuto di fibre e vitamine è un ottimo “carburante” metabolico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>