I prodotti biologici stimolano il metabolismo e sono più ricchi di antiossidanti

di Mariposa Commenta

Noi italiani siamo disposti a rinunciare a tutto tranne a un buon piatto di pasta. Come possiamo però mantenere la forma facendo sempre il pieno di carboidrati? Si può fare seguendo una dieta da 1.200 calorie al giorno: il metabolismo con questa riduzione energetica imparerà a consumare meno energia.

 

È poi importante fare in modo che l’alimentazione comprenda carboidrati complessi e  proteine magre, mangiando ogni giorno 80 grammi di pasta o riso o mais, seguiti da carne bianca o pesce. Ovviamente bisogna bene 1,5-2 litri di acqua al giorno. Secondo uno studio dell’Università di Düsseldorf, 40 grammi al giorno di polpa di pomodoro riducono del 45% la fotosensibilità, proteggendo la pelle sia dai raggi Uva sia dagli Uvb.

A questa teoria di può aggiungere anche il risultato di un altro studio che dimostra come i cibi provenienti da agricoltura biologica il 69% di antiossidanti in più rispetto alle colture convenzionali e ai cibi da loro derivati. Più bassi anche i livelli di metalli pesanti tossici. Mangiare porzioni di verdura e frutta bio, raddoppia quasi gli antiossidanti assunti. È poi davvero importante ingerire cibi più salutari.

Cadmio, ma anche mercurio e piombo, inferiori di quasi il 50% nei prodotti bio. È un dettaglio cui non pensiamo mai o forse ci viene in mente davvero di rado, ma dovremmo cercare di rispettare maggiormente la nostra salute scegliendo sempre il meglio. Da un punto di vista nutrizionale, più di una volta abbiamo detto che non c’è differenza, ma solo il fatto che contengano più antiossidanti e meno metalli pesanti dovrebbe essere un indicatore per una scelta consapevole.

 

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>