Placare la fame, cosa fare

Come placare la fame nel modo giusto? Conoscendo in maniera importante quelli che sono gli stimoli e da cosa dipendono. Senza avere paura di affrontare la situazione nel modo più corretto.

fame nervosa

Placare la fame conoscendola meglio

Dobbiamo infatti ricordare che la fame è controllata da segnali di diversa tipologia e complessità. Questo ci deve portare a imparare a gestirla nel modo più consono alla sua origine. Non possiamo pensare di placare una fame nervosa come faremo con un eventuale bisogno reale di cibo.

Placare la fame quindi passa anche attraverso la conoscenza relativa alle reazioni del sistema nervoso centrale, ormoni e intestino. Tenendo conto che l’ipotalamo è una zona importantissima per quel che concerne l’appetito. Quando abbiamo fame, infatti, questa parte del nostro encefalo rilascia dei neuropeptidi stimolanti di una certa tipologia, differenti dalla leptina che produce nei momenti di sazietà.

Quando abbiamo bisogno di placare la fame dobbiamo scoprire se ciò che sentiamo è effettivamente causato da un bisogno fisiologico o se riguarda quella che possiamo considerare fame nervosa. In questo caso infatti parliamo di un modo che ha il nostro corpo di affrontare uno stato emotivo alterato. Qualcosa che ci porta a dar vita agli episodi di alimentazione incontrollata.

Ecco come regolarci

rimedi naturali contro la fame nervosa

Come gestire quindi la situazione e placare la fame nel modo giusto? Prima di tutto dobbiamo fare delle scelte alimentari di tipo consapevole. E questo significa comunque scegliere sempre degli alimenti capaci di donarci i nutrienti di cui abbiamo bisogno. Puntando magari su dei cibi che siano in grado di farci sentire sazi più a lungo, come carboidrati complessi, grassi sani e proteine magre. Allo stesso tempo dobbiamo stare attenti a tenerci lontani dai cibi ad alta densità calorica.

L’acqua in tal senso può darci una mano perché ci consente di far funzionare al meglio il nostro sistema digestivo e allentare i morsi della fame. In particolare se la nostra fame è di tipo emotivo bisogna cercare di abbattere le cause alla base, lavorando potenzialmente su una terapia che ci consenta di sistemare quelle situazioni che ci creano stress.

Se vogliamo placare la fame possiamo puntare su un frutto, su una verdura od ortaggio facile da mangiare come il finocchio, una mela, qualche pezzo di frutta a guscio. Ma ancora più importante dobbiamo assicurarci di dormire abbastanza di notte. Dormire bene infatti consente di evitare una produzione eccessiva di grelina, l’ormone che stimola l’appetito.

Insomma, per essere sicuri di placare la fame nel modo giusto dobbiamo non solo selezionare cibi che ci consentano di stare bene ma anche verificare la presenza di problematiche emotive, al fine di risolverle nel modo giusto.

Condividi l'articolo:

2 commenti su “Placare la fame, cosa fare”

Lascia un commento