Pancia piatta, ecco a cosa fare attenzione

di Valentina

Come avere la pancia piatta in previsione dell’estate? Spesso e volentieri bastano semplici accorgimenti per far sì che il nostro organismo possa bruciare il grasso in eccesso aiutandoci ad avere un addome tonico e senza cuscinetti. Ecco come fare per riuscire a raggiungere questo obiettivo.

Mangiare sano e fare attività fisica

Ovviamente la prima cosa da fare è perdere peso, mangiando in modo più sano e muovendosi di più. Seguire un regime dietetico renderà possibile, infatti, eliminare il grasso in tutto il corpo mentre fare ginnastica ci aiuterà a bruciare calorie e a tonificare. E’ importante, per evitare l’effetto yo yo, affidarsi a diete lampo, che sebbene facciano perdere peso rapidamente di solito rendono possibile una ripresa dei chili persi molto veloce e con l’aggiunta di qualche chilo in più. Se si vuole avere un addome piatto e senza smagliature bisogna stare attenti alle oscillazioni di peso.

Come già anticipato, stare in movimento ed eseguire attività fisica è basilare per avere la pancia piatta. Non c’è bisogno di esagerare, basta ritagliarsi almeno tre volte a settimana del tempo per eseguire attività aerobica e cardio: ovvero correre, camminare, andare in bicicletta. Va bene anche saltare la corda in casa, condendo il tutto con l’allenamento degli addominali, utili per tonificare la parte. Amate ballare? Sessioni di zumba andranno benissimo.

La medicina ci insegna che per stare bene il nostro intestino deve funzionare bene. Avere questo organo e soprattutto la sua flora batterica in salute consente di poter perdere peso con facilità e godere di uno stato di benessere generale. Aiutandoci anche con un consulto medico specialistico è basilare inserire nella propria alimentazione fibre capaci di regolarizzare e favorire il transito intestinale.

La cosmesi può venire in aiuto

Allo stesso tempo è importante ricordarsi di bere almeno due litri di acqua al giorno e cercando di non farci abbattere dallo stress: è risaputo che gli stati di ansia possono avere conseguenze sull’apparato digerente e sull’intestino. Non dimentichiamo poi, per limitare il gonfiore, di prenderci il giusto tempo per mangiare, almeno venti minuti, evitando il consumo di bevande gassate.

Avere una pancia piatta significa anche combattere contro il rilassamento dei tessuti addominali: un problema eliminabile mantenendo una postura corretta. Si può ricorrere inoltre a trattamenti cosmetici pensati per rassodare i tessuti di pancia e fianchi. Non sono ritrovati miracolosi ma di certo danno una mano.

Se niente sembra funzionare,  cerchiamo di mantenere uno stile di vita sano e abbracciamo le curve con gioia,  verificando che non si tratti di specifici problemi ormonali.