La pillola che fa credere di aver già mangiato

di Tippi Commenta

Un team di scienziati del Salk Institute di La Jolla in California, ha messo a punto un composto in grado di farci sentire sazi come dopo una grande abbuffata pur non avendo ingerito alcunché. Il segreto sta nella feraxamina, una sostanza che sembra non avere effetti collaterali sul fegato.

La feraxamina attiva il recettore X farnesoide (FXR), proteina che stimola la produzione di acidi biliari da parte del fegato e la riduzione del livello di glucosio nel sangue e interviene sui processi di digestione del cibo e di immagazzinamento delle riserve energetiche. In sostanza la pillola inganna il corpo mandandogli dei segnali che lo spingono a bruciare calorie pur in assenza di cibo. Come ha spiegato Ronald Evans, direttore del laboratorio di espressione genica del Salk Institute:

La pillola è come un pasto immaginario. Manda gli stessi segnali scatenati solitamente quando si mangia una gran quantità di cibo e questo induce l’attivazione dei meccanismi metabolici  per eliminare un po’ di grasso per far posto al nuovo cibo in arrivo.

Gli esperti hanno somministrato la feraxamina per 5 mesi ogni giorno ai topi e hanno visto che gli animali non sono più aumentati di peso e si è osservata una diminuzione del livello di colesterolo nel sangue e della percentuale di grasso corporeo. I ricercatori hanno notato anche un aumento della temperatura, a conferma dell’attivazione del metabolismo, e la conversione del grasso bianco in grasso bruno, che ha un importante ruolo antiobesità poiché in grado di convertire calorie in energia.

Photo Credits | Julenochek / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>