Hai mangiato o bevuto troppo? Te lo dice un sensore!

di Daniela Commenta

Immaginate come sarebbe facile seguire una dieta se ci fosse qualcosa in grado di avvertirci quando stiamo mangiando troppo: sicuramente la nostra linea ne trarrebbe indiscussi benefici! Forse questo sogno potrà diventare realtà: è stato messo a punto un dispositivo che segnala se si è mangiato o bevuto troppo e a settembre verrò presentato in occasione di una conferenza internazionale a Zurigo.

Proprio così: si tratta dell’ultima conquista dell’ingegneria biomedica, ovvero un sensore che si impianta in un dente e che è in grado di avvisare in caso di eccessi alimentari o alcolici. Il dispositivo è stato realizzato dalla National Taiwan University e verrà presentato a settembre in occasione del prossimo International Symposium on Wearable Computers a Zurigo.

Il sensore, che viene inserito nella cavità del dente, e può essere assemblato anche in caso di protesi o dentiere, percepisce i movimenti della mascella e li riconosce: in pratica capisce se si sta bevendo, masticando, fumando o, semplicemente parlando e tossendo, e invia i dati che elabora allo smartphone del medico che sta seguendo quel paziente il quale potrà sempre avere la situazione sotto controllo.

Lo scopo di questo dispositivo è quello di capire se si sta esagerando con cibo, alcool e fumo e, nel caso, far rientrare gli eccessi nei giusti binari di uno stile di vita sano ed equilibrato.

Il dispositivo è alimentato da una batteria esterna che comunica con un piccolo cavo, ma gli scienziati stanno già lavorando all’istallazione di una batteria interna e ricaricabile e a un sistema wireless per trasmettere i dati. Ma perché il sensore verrà applicato proprio a denti? A spiegarlo sono gli stessi ideatori:

La bocca è una porta sulla salute umana e questo sensore orale può potenziare tutte le applicazioni sulla salute, come quelle che monitorano la dieta.

Naturalmente, si tratta ancora di un prototipo, ma la sua affidabilità è già del 94 per cento. Questa invenzione che forse appare un po’ troppo futuristica non deve stupire più di tanto: i progressi nelle cosiddette tecnologie indossabili, ovvero quelle tecnologie ideate per essere indossate dall’uomo, sono sempre più importanti.

 

[Fonte]

 

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>