Pasqua a dieta, cosa mangiare senza ingrassare

di Redazione Commenta

Le feste di primavera sono alle porte e noi ci domandiamo come trascorrere la Pasqua a dieta senza ingrassare. Chi segue un regime alimentare controllare deve fare i conti con tante restrizioni ma non sempre è necessario rinunciare a tutte le golosità festive per restare in forma e non sciupare i risultati di un lungo lavoro che ha richiesto impegno e sacrificio.

È vero che i dolci pasquali sono molto calorici ma non si può resistere ad ogni tentazione e uno sgarro ogni tanto serve a renderci più felici e a darci nuova carica per ricominciare con rinnovata grinta. Sempre, però, con qualche accorgimento per non vanificare gli obiettivi già raggiunti. Solo un pezzetto di uovo di cioccolata, meglio se fondente, o una fettina di ala di colomba pasquale.

Il primo consiglio sempre valido è quello di moderare le quantità. Accettate una fetta di pastiera napoletana ma non fate il bis. Un’altra buona tecnica è quella di assaggiare tutto in piccole quantità ma non cadete nell’errore di piluccare senza sosta: riempite il piatto una volta sola. Infine, se avete sgarrato a pranzo evitate di ripetere anche a cena.

I cibi che è meglio evitare o moderare sono gli zuccheri semplici, come lo zucchero raffinato che è presente principalmente nei dolci. Preferite la frutta al dolce ogni volta che sia possibile scegliere. Inoltre dovreste limitate al massimo tutte le fritture.

L’ideale è scegliere un piatto unico a base di proteine e verdure limitando i carboidrati. Se non volete offendere il padrone di casa che vi ha invitato a pranzo rifiutando i piatti che ha preparato, scegliete cibi ricchi di proteine e verdure nei giorni prima o dopo il pranzo di Pasqua. Poi approfittate del giorno di Pasquetta per una lunga passeggiata brucia-calorie.

Photo Credits | Anna-Mari West / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>