Le ciliegie fanno ingrassare?

di Valentina

Le ciliegie fanno ingrassare? È una domanda che con l’arrivo della bella stagione ci si deve porre e non solo perché con il loro rosso rubino attirano la nostra attenzione dai banchi del supermercato, ma perché proprio per il loro gusto zuccherino spesso e volentieri tendiamo a consumarne in quantità eccessive rispetto a quello che dovremmo realmente fare.

Diffusione delle ciliege nell’area mediterranea

Esiste addirittura la dieta delle Ciliegie, quindi in linea teorica non si tratta di un frutto eccezionalmente calorico, Ciò però non significa che non si debba fare attenzione alle quantità che se ne consumano. Un detto popolare racconta che una ciliegia tira l’altra: ma è giusto lasciarsi andare in questo modo? In realtà come per ogni altro alimento, il consiglio è quello di agire con moderazione, evitando grandi abbuffate anche di questo frutto già solo per non avere problemi di stomaco. Le ciliegie sono originarie dell’Asia, arrivate in Italia è nell‘area Mediterranea grazie agli antichi romani.

E se sono senza dubbio uno dei frutti estivi più graditi dalla popolazione e il loro consumo è in grado di apportare moltissimi benefici alla salute umana: la fortuna di chi ama consumarne in quantità importante è il fatto che posseggano davvero poche calorie, particolare che rende il loro consumo abbastanza sereno anche da parte di chi deve stare attento a ciò che mangia.

Buona dose di nutrienti e minerali

Il fatto che siano disponibili sulle nostre tavole per un periodo molto breve di tempo spesso porta tutti quanti noi a consumarne in quantità industriali: e non è un male se si pensa che sono molto ricche di vitamine, in particolare di vitamina C, e di antiossidanti perfetti insieme polifenoli per difendere le cellule. Con le loro 60 calorie per 100 grammi rappresentano la merenda più adatta per grandi e per piccini, da non sottovalutare anche per la loro capacità di combattere lo stress ossidativo e gli stati infiammatori.

La quantità di magnesio e potassio consente di sostenere in modo adeguato le funzioni muscolari e il funzionamento del sistema nervoso. Il fatto che contengano acqua per il 86% aiuta a contenere il senso di fame: fattore per il quale le ciliegie si rivelano essere ottimali da inserire anche all’interno di una dieta ipocalorica.

Le ciliegie sono anche Ottime per coloro che soffrono di diabete: il loro indice glicemico è infatti abbastanza contenuto e grazie al loro contenuto di antociani sono in grado di aiutare a mantenere in un corretto stato di salute i vasi sanguigni. Il loro contenuto di fibre e l’effetto che hanno sull’infiammazione legata all’obesità rendono le ciliegie davvero la frutta per eccellenza da consumare se si vuole dimagrire.