Gambe in primo piano: ecco i consigli giusti

di Redazione Commenta

Lunghe, affusolate, toniche, sode: le gambe sono un parte importante del fascino femminile, soprattutto quando arriva la bella stagione ed escono allo scoperto. Ma al di là dell’aspetto estetico, le gambe devono essere soprattutto in buona salute; da studi recenti è emerso che più del 50% delle donne soffre di insufficienza venosa o di varici

 

L’aspetto delle gambe migliora facendo attenzione a quello che si porta in tavola, in particolare, va limitato il consumo di sale, perché il sodio causa un aumento dei liquidi all’interno dei vasi sanguigni che provoca un rallentamento del flusso di sangue, una vasodilatazione delle vene e un’alterazione dei capillari. In parallelo va aumentato l’apporto di tutti quegli alimenti che sono ricchi di potassio, calcio e magnesio perché facilitano l’eliminazione del sodio.

 

Le 7 regole da seguire per avere gambe sane

1. Appena alzate bevete un bicchiere di acqua minerale a temperatura ambiente: regola l’intestino e combatte, così, uno dei principali fattor che peggiorano il disturbo.

 

2. Pranzate con cibi ricchi di fibre: cereali integrali, verdure e legumi, ciliegie e prugne.

3. Fate una bella camminata di due chilometri ogni giorno: è un toccasana per la circolazione, specialmente se conducete una vita sedentaria. Applicate un gel specifico per gambe a base di ematite, che riattiva la microcircolazione e drena i tessuti, facendo un massaggio a spirale che parte dalla caviglia; in più, se conservate il gel in frigorifero otterrete una sensazione di freschezza che allevia il caldo delle gambe.

4. Usate poco sale e niente sale “dietetico”, che contiene comunque il 35% di sodio; inoltre, poiché ha meno sapore, si tende ad usarne di più pensando che non facciale. Preparate miscele di erbe aromatiche da usare al posto del sale: rosmarino e aglio o menta e buccia di limone.

5. Evitate cibi ad alto contenuto di sale, come quelli in scatola, i dadi, le salse pronte, gli insaccati, gli snack e i dolci industriali.

 

6. Aumentate il consumo di alimenti ricchi di potassio (pesce, albicocche, banane, patate, pomodori, pesche e avocado), calcio (spinaci, broccoli e tutti i latticini) e magnesio (legumi secchi, come piselli, fagioli e soia, verdure di colore verde scuro, noci.

 

7. Bevete molta acqua; la più indicata è quella minerale con un pH tra 6 e 7.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>