Frutta che fa dimagrire, ecco quale

Mangiare la frutta durante una dieta è un po’ un’arma a doppio taglio: per essere sicuri che faccia dimagrire bisogna scegliere quella giusta, in grado di donare all’organismo antiossidanti e altri nutrienti importanti per la salute ma allo stesso tempo limitare indice glicemico e calorie. Vediamo insieme quale è la frutta ideale per il consumo.

Arance e melograno perfetti per rimanere in linea

I primi frutti che non causano problemi alla linea sono le arance: fonti di vitamina C, rappresentano un ingrediente fondamentale per la produzione di collagene da parte del nostro organismo. Tra le altre cose sono ricche di fibre e acqua, fattore che ci dona un senso di sazietà importante senza riempirci. Anche il melograno è ottimo per la linea se si vuole perdere del peso: una ricerca dell’Università del Wisconsin ha infatti scoperto che l’estratto di melograno non solo riduce la quantità di colesterolo cattivo nel sangue e aiuta ad eliminare le tossine, ma possiede proprietà anticancerogene, anti-infiammatorie e antiossidanti.

Se si vuole ridurre il numero degli attacchi di fame improvvisi, anche quelli causati dalla noia, è possibile inserire nella propria dieta le more: esse sono infatti ricche di fibre e vitamina C e non bisogna dimenticare che oltre ad aiutarci ad andare in bagno le fibre sono capaci di saziarci a lungo tenendo lontani i morsi della fame.Non solo, per essere digerite necessitano di più energia rispetto alla quantità di zuccheri assunti quindi già mangiandole bruciamo calorie.

Mirtilli a volontà per perdere peso

 

Anche i mirtilli sono perfetti come alimento se si vuole dimagrire: sono considerati addirittura un super alimento per la quantità di fitonutrienti che contengono. La loro assunzione, tra le altre cose, aiuta a combattere l’invecchiamento cellulare, migliora la circolazione e aiuta a combattere le cellule di grasso, rivelandosi quindi un ottimo frutto per dimagrire.

L’avocado merita un discorso a parte essendo un superfood che può stimolare il corpo in maniera opportuna verso il dimagrimento, ma solo in dosi davvero controllate. La porzione considerata giusta è un quarto dell’intero frutto che può essere consumato a piacere. Il beta-sitosterolo che contiene  riduce in modo significativo i livelli di colesterolo nel sangue e riequilibra la produzione di cortisolo: inoltre è una fonte importante di acidi grassi monoinsaturi e di acqua.

Infine, ma non per importanza, una menzione importante è da fare per la mela. Il detto “una mela al giorno toglie il medico di torno” non è sbagliato. Questo frutto contiene infatti una dose importante di fibre solubili e quindi è in grado di saziare a lungo. La pectina, tra le altre cose, limita l’assorbimento dei grassi, motivazione per la quale viene suggerito il consumo prima dei pasti.

Lascia un commento