Fonio, le proprietà di un cereale antico

di Tippi Commenta

Il fonio appartiene alla stessa famiglia del miglio ed è uno dei cereali più antichi che si conosca, tant’è che i semi sono stati ritrovati nelle tombe dei faraoni egizi. Il fonio (Digitaria exilis) è originario dell’Africa, dove viene usato per preparare dolci, pane e polpette. Vediamo insieme quali sono le proprietà alimentari di questo cereale.

Fonio: proprietà nutrizionali

Il fonio attualmente viene coltivato in Senegal, mentre quello nero (che però in Italia non è molto diffuso) in Nigeria, Togo e Benin. La sua caratteristica è che si adatta molto bene ai terreni difficili, non necessita di trattamenti, non ha bisogno di molta acqua e cresce in fretta (nel giro di 8 settimane).

Dal punto di vista nutrizionale ha un buon contenuto di Sali minerali, soprattutto calcio, magnesio, ferro e zinco; è privo di glutine (perciò può essere consumato anche dai celiaci), ma ricco di fibre e contiene 2 preziosi aminoacidi essenziali come la metionina e la cistina. È consigliato per lo svezzamento del neonato e nei bambini, ma anche per l’alimentazione degli anziani e nei diabetici e negli obesi poiché ha una bassa percentuale di zuccheri. Il fonio si può utilizzare come il riso o la semola per preparare minestre, insalate, ma anche polpette. È consigliabile acquistare il fonio già decortitato e precotto, in modo da velocizzare i tempi di cottura. Come il cous cous per 1 porzione di prodotto si usa il doppio di acqua.

Fonio: ricette

Polpette di fonio e funghi

Ingredienti per 2 persone

  • 70 g di fonio
  • 150 g di acqua
  • 1 porzione di funghi
  • 1 testa d’aglio
  • Prezzemolo
  • Sale q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • 1 albume
  • Pangrattato

Preparazione

  1. Cuocete il fonio come da istruzioni sulla confezione.
  2. Nel frattempo fate soffriggere l’aglio intero con l’olio e aggiungete i funghi. Fate evaporare un po’ e aggiungete un pizzico di sale e prezzemolo. Lasciate cuocere per 10 minuti circa.
  3. In una ciotola mescolate il fonio e i funghi. Lasciate raffreddare.
  4. Aggiungete l’albume e se è troppo umido un po’ di pangrattato.
  5. Passaste nel pangrattato e adagiate le polpettine su un tegame rivestito di carta da forno.
  6. Lasciate cuocere per 10-15 minuti in forno ben caldo a 180-200°C.

Photo Credit| Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>