Farina di Guar, utile per dimagrire e per chi ha il diabete

di Daniela 1

Guar è il nome che si usa comunemente per indicare  una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Leguminose, originaria dell’India ma coltivata anche in Pakistan, in Cina e negli Stati Uniti che produce dei semi dai quali si ricava la farina di guar, chiamata anche gomma di guar, un prodotto dalle diverse proprietà.

Il guar di chiama botanicamente Cyamopsis tetragonolobus e dalla raffinazione dei suoi semi si ottiene una farina la cui caratteristica peculiare è di essere igroscopica, ossia in grado di assorbire le molecole d’acqua; questo fa sì che possa essere usata come addensante nella preparazione dei budini, dei gelati e degli integratori; anche l’industria cosmetica usa la farina di guar, soprattutto per la produzione di detergenti, creme idratanti e prodotti per la salute dei capelli.

Come dicevamo, la farina di guar è chiamata anche gomma di guar, e in effetti, dal punto di vista delle sostanze va classificata come gomma; questo prodotto è formato al settanta per cento circa da catene di polisaccaridi, mentre il resto da proteine, grassi, fibre, acqua e ferro.

La farina o gomma di guar possiede anche diverse proprietà benefiche: ad esempio viene usata nella preparazione dei cibi per diabetici, in quanto è in grado di diminuire l’assorbimento degli zuccheri, oltre ad avere un’attività ipocolesterolemizzante, ossia capace di diminuire i livelli di colesterolo ematico.

La capacità della farina di guar di diminuire l’assorbimento degli zuccheri è utile anche per chi vuole dimagrire, oltre che, naturalmente, per i diabetici; un’altra caratteristica di questo prodotto è il fatto di essere idrofila, ossia di effettuare un’attività di richiamo di acqua, una proprietà sempre utile per chi vuole dimagrire per due motivi: da una parte fa diminuire l’appetito e dall’altra favorisce il transito intestinale. Proprio per le sue proprietà dimagranti viene spesso usata nei menù di alcune diete, come ad esempio la dieta Dukan.

Per quanto riguarda le controindicazioni si possono registrare delle ipersensibilità nei confronti del prodotto e possibile flatulenza.

 

[Fonte]

 

Photo Credit

Commenti (1)

  1. Siamo un gruppo di veci che aiuta un missionario del Togo. Stiamo cercando semi di guar per sperimentare la coltivazione in Togo per facilitare la produzione del pane locale.
    Se potete farci avere a nostre spese una piccola quantità di semi ve ne saremmo grati.
    Sin d’ora vi ringraziamo per l’aiuto e vi porgiamo i nostri migliori saluti.
    Ferrari per il Gruppo BAR CIRCOLINO. S. Angelo Lodigiano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>