La dieta delle zuppe

Abbiamo parlato diverse volte delle proprietà benefiche delle zuppe, ora è giunto il momento di proporvele in una dieta che vi aiuterà a perdere un paio di chili in eccesso.

Una dieta a base di zuppe è l’ideale per dimagrire, perché questi piatti sono capaci di lasciare sazi per molto tempo, perché le sostanze liquide che le compongono sono in grado di riempire lo stomaco, e per questo è opportuno lasciarle il più brodose possibile; inoltre, basta aggiungere un cucchiaino di grana grattugiato per rendere la zuppa completa sotto il profilo nutrizionale.

Ricordiamo brevemente perché le zuppe sono così importanti per un’alimentazione equilibrata e salutare; innanzi tutto forniscono carboidrati, sali minerali e vitamine in abbondanza, poi gli ingredienti che vengono utilizzati nelle zuppe , come cereali, legumi e ortaggi, sono fonti di fibre, importantissime per regolare l’intestino e assorbire dei nutrienti che mantengono sotto controllo il livello di glucosio e di colesterolo nel sangue.

Menù settimanale della dieta delle zuppe

Lunedì
Colazione: uno yogurt magro alla frutta, un tè o un caffè, un frutto di stagione
Spuntino: due biscotti secchi
Pranzo: un hamburger alla griglia, verdure a scelta condite con un cucchiaino d’olio extravergine d’oliva, un panino, una mela
Merenda: un succo di frutta
Cena: funghi in brodo, un’arancia

Martedì
Colazione: un bicchiere di latte parzialmente scremato, un caffè, 30 g. di cereali
Spuntino: una ciotola di macedonia di frutta
Pranzo: 70 g. di formaggio light spalmabile, verdure a scelta condite con un cucchiaino d’olio extravergine d’oliva, un panino, un’arancia
Merenda: una tazza di cioccolata calda senza panna e senza zucchero
Cena: orzo all’ortolana, una pera

Mercoledì
Colazione: una mousse magra allo yogurt, una merendina a piacere
Spuntino: un frutto di stagione a piacere
Pranzo: 70 g. di prosciutto crudo sgrassato, verdure a scelta condite con un cucchiaino d’olio extravergine d’oliva, un panino, una piccola banana
Merenda: un tè caldo con tre pasticcini
Cena: minestrone di verdure, una pera

Giovedì
Colazione: una spremuta d’arancia e 30 grammi di biscotti
Spuntino: uno yogurt magro alla frutta
Pranzo: 80 g. di pesce spada, un tè con un cucchiaino di zucchero, due fette biscottate, due cucchiaini di marmellata
Spuntino: un cappuccino con un cucchiaino di zucchero
Cena: zuppa con farro e vongole, un kiwi

Venerdì
Colazione: un bicchiere di latte parzialmente scremato, un caffè, una fetta di pancarré con un cucchiaino di marmellata
Spuntino: un pacchetto di cracker
Pranzo: tonno sott’olio sgocciolato, verdure a scelta condite con un cucchiaino d’olio extravergine d’oliva, un panino
Merenda: una ciotola di macedonia di frutta
Cena: zuppa di mais e di gamberetti, verdure a scelta condite con un cucchiaino d’olio extravergine d’oliva, un panino, un’arancia

Sabato
Colazione: un tè con un cucchiaino di zucchero, due fette biscottate, due cucchiaini di marmellata
Spuntino: un cappuccino con un cucchiaino di zucchero
Pranzo: crema di castagne, una mela
Merenda: 20g. di cioccolata fondente
Cena: tre quarti di pizza alle verdure, una macedonia di frutta fresca

Domenica
Colazione: uno yogurt magro, 30 g. ci cereali integrali
Spuntino: un succo di mirtilli
Pranzo: petto di pollo ai ferri, verdure a scelta condite con un cucchiaino d’olio extravergine d’oliva, un panino
Merenda: un frutto di stagione
Cena: vellutata di zucchine, 150 g. di merluzzo lesso, un panino, un kiwi

2 commenti su “La dieta delle zuppe”

Lascia un commento