Dieta e cellulite, i cibi da evitare e quelli da mangiare

di Mariposa Commenta

Per evitare la drammatica corsa contro il tempo alla prova costume, meglio portarsi avanti con il lavoro. La cellulite è il nemico numero 1 delle nostre gambe e si può combattere facendo attenzione alla dieta, oltre che seguendo uno stile di vita sano, possibilmente caratterizzato da un po’ di attività sportiva, orari regolari e il divieto assoluto di fumare. Quali sono i cibi da consumare e quelli da evitare per contrastare la buccia d’arancia.

 

Cibi da mangiare

  • Ricchi d’acqua. Il corpo va idratato da dentro per sgonfiarsi e stimolare la diuresi. Quindi via liberi a finocchi, lattuga, carote, barbabietole da mixare con ananas, curcuma, zenzero o limone.
  • Gli alimenti che stimolano il microcircolo. In questo caso dovete fare il pieno di mirtilli, lamponi, frutti di bosco e integratori contenenti bioflavonoidi come vite rossa o ippocastano.
  • Fibre in quantità. Perché? Ovviamente per migliorare il transito intestinale e l’eliminazione delle scorie. Promossi verdura fresca, puntate su legumi, zuppe e cereali integrali.

Cibi da evitare

  • Bevande alcoliche e/o gassate. Contengono troppe calorie e zuccheri. Concesso un bicchiere di vino rosso all’aperitivo.
  • No al sale. Aumenta la ritenzione idrica. Per insaporire i piatti, potete usare le spezie o preparare dei composti naturali come il gomasio.
  • No a insaccati, dolci, fritti e condimenti grassi. Sono tutti ricchi di sale e zuccheri, mentre fritti e condimenti grassi come salsine e burro vanno a nozze con una bomba di inutili calorie ingerite. Un ottimo modo per mantenersi in forma è anche evitare di ingrassare (e di accumulare cellulite). Sembra un segreto da poco, ma a volte è quello che fa la differenza.

Photo Credits | Shutterstock / LeoFlynt

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>