Come prevenire le intossicazioni alimentari

di Mariposa Commenta

È finalmente scoppiata l’estate e parlare di igiene alimentare diventa una vera e propria emergenza, soprattutto per prevenire le classiche intossicazioni alimentari. Le infezioni intestinali sono causate dal consumo di cibi contaminati da sostanze tossiche o da microrganismo patogeni e possono causare nausea, dolori addominali, eritemi, calo di peso, disidratazione, diarrea e vomito. L’Osservatorio Nutrizionale Grana Padano hanno elaborato un decalogo di consigli per evitare spiacevoli episodi, godersi l’estate n salute.

  • Carne: deve sempre essere acquistata in negozi controllati, che a loro volta si appoggiano a distributori garantiti. Inoltre, è importante cuocere molto bene la carne, perché le alte temperature uccidono parassiti e germi. È molto importante fare attenzione al barbecue, che spesso annerisce fuori ma lascia l’interno un po’ indietro.
  • Pesce: anche in questo caso l’acquisto deve avvenire solo da rivenditori garantiti. Il pesce deve essere fresco e consumato cotto. Nel caso amiate il crudo, sappiate che deve essere messo in abbattitore per almeno 24 gradi a meno 20 gradi. Questo metodo di conservazione serve per eliminare batteri e parassiti.
  • Frutta e verdura: sono due prodotti fondamentali in estate, ma vanno mangiati sempre con un po’ di precauzione. Prima cosa vanno lavati bene e non soltanto durante la gravidanza. Usate acqua e bicarbonato ed evitate di mangiare la frutta acerba o troppo matura.
  • Uova: sono molto buone, ma sono anche molto delicate. Si devono acquistare solo le confezioni che riportano la data in cui sono state deposte e la scadenza. Non cucinate uova già rotte e mangiatele solo cotte.
  • Dolci: le creme e i gelati si deteriorano facilmente con il caldo. Vanno sempre consumati nel giro di pochi giorni, si devono conservare in frigo e dopo 48 ore è meglio buttarli. I gelati vanno tenuti in freezer e possibilmente le vaschette devono essere terminate in un paio di occasioni.
  • Acqua: preferite sempre la bottiglia, perché oltre a garantire la potabilità dell’acqua ne garantisce alla sicurezza igienica.

Questo il dettaglio cibo per cibo, poi l’osservatorio ricorda che è bene evitare di conservare gli alimenti a temperatura ambiente. Anche quando andate a fare la spesa utilizzate dei sacchetti termici, magari aggiungendo dei ghiacciolini per conservare meglio i prodotti freschi o congelati. È bene, inoltre, lavare sempre bene le mani prima di toccare prodotti crudi. Se avete tagli sulle dita o animali domestici usate dei guantini in lattice usa e getta, per essere sicuri di lavorare nella pulizia. Coprite sempre i cibi con pellicole trasparenti o carta argentata, per migliorare la conservazione e tenere lontani anche mosche e insetti. Non acquistate, nei supermercati, prodotti non perfettamente sigillati. Questa regola vale anche per le bottiglie d’acqua. Mai mangiare cibo che puzza.

Photo Credit | ThinkStock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>