Che forma ha il tuo corpo?

di Redazione 1

Ciascuno di noi ha una corporatura diversa, da cui non si può proprio prescindere, anche quando si decide di intraprendere una dieta dimagrante. Ad esempio, io sono alta 1,67 cm, ho un bel seno prosperoso, una vita normale (taglia 44), le spalle e i fianchi più o meno della stessa misura, e il mio peso (60 kg) è distribuito in modo abbastanza proporzionato, ma… le mie gambe non sono proprio quelle di Claudia Schiffer. Quante volte vi sarete chieste, proprio come me, cosa fare per ridurre i fianchi o snellire le cosce? Bene, allora siete capitate nel posto giusto! Scoprite con noi a quale tipo di fisico appartenente e come ridurre l’accumulo di grasso nei punti critici.

Di che forma sei, mela pera o…?

Donna a pera

Se avete le spalle strette e i fianchi abbondanti, un seno poco prosperoso, la vita sottile e il sedere abbastanza pronunciato, fate parte di quella schiera di donne con il fisico a pera, che nell’Ottocento erano tra le più gettonante dal sesso forte, perché i fianchi larghi erano indice di buona salute e di fertilità. Una delle donne più apprezzate “portabandiera” del corpo a pera è Beyoncé, come potete vedere da questo esempio, la sua struttura corporea non incide minimante il suo fascino, quindi, donne con il corpo a pera non disperate!

Donna a pera: la dieta

La donna a pera tende ad accumulare adipe proprio al livello dei fianchi e dei glutei, terreno fertile per la cellulite. La prima regola è ridurre il sale, che fa aumentare la ritenzione idrica. Per dare sapore ai cibi basta usare di più le spezie e gli aromi naturali e non vi accorgerete della differenza! È utile, inoltre, bere molta acqua (meglio se oligominerale), in modo da favorire la diuresi. Bisogna quindi evitare, o per lo meno ridurre il consumo di cibi conservati, formaggi e salumi.

Attenzione anche allo zucchero in eccesso, è importante limitare il consumo di dolci, soprattutto durante i pasti o la digestione e per dolcificare le bevande potete usare il fruttosio o lo zucchero grezzo di canna. Via libera, invece, ai cereali integrali, alla frutta e alla verdura e alle tisane, che aiutano a depurare l’organismo.

Donna a mela

La donna a mela ha le spalle e il sedere della stessa larghezza, spesso il seno e i fianchi non sono molto generosi e il punto vita è soltanto accennato, per contro le gambe sono lunghe e slanciate. Un esempio famoso in questo senso è la bella Jennifer Garner. Le donne con il fisico a mela sono tutto sommato fortunate perché hanno un corpo che tende ad essere atletico, ma hanno la tendenza ad accumulare adipe proprio sull’addome.

Donna a mela: la dieta

I nemici numero 1 della donna a mela sono gli zuccheri, le bevande gassate, i legumi secchi, i latticini e tutti gli alimenti che tendono a fermentare. Chi si riconosce nella descrizione del tipo a mela deve puntare maggiormente sui cibi integrali, poiché sono più ricchi di fibre, che stimolano la regolarità intestinale a tutto beneficio del ventre. La frutta va bene, ma fermentando deve essere assunta sempre fuori pasto.

Donna a clessidra

La donna a clessidra è caratterizzata da vita molto sottile e modellato, spalle e fianchi della stessa larghezza, seno prosperoso e sedere tondo, e gambe e braccia sottili. La rappresentante più celebre di questa tipologia di fisico è Belen Rodriguez.

Donna a clessidra: la dieta

Chi ha la fortuna di appartenere a questa categoria può mangiare praticamente tutto, e può permettersi persino il lusso di prendere qualche chilo rispetto al proprio peso forma, che in genere si distribuisce in modo equilibrato, ma per lo stesso motivo deve fare molta attenzione all’alimentazione e non esagerare perché se mette su peso ingrassa dovunque. Un difetto, almeno, doveva pur esserci!

Photo Credits|ThinkStock

Commenti (1)

  1. Sono a mela, ho la pancetta abbondante ed in effetti sono golosissima di dolci a cui faccio fatica a rinunciare. Sarà per questo che ho accumuli tutti nel punto vita? Da ottobre solo cibi integrali, colazione con proteine formula uno herbalife e niente dolci e coca, neanche light. Vediamo che succede!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>