Avocado, uno al giorno e il grasso va via

di Valentina

Un avocado al giorno toglie il grasso di torno: almeno questo è ciò che suggerisce una ricerca condotta recentemente e pubblicata sulla rivista di settore Journal of Nutrition. E per quanto anche con questo superfood ci si debba limitare sul lungo periodo, è interessante scoprire come questo alimento possa essere utile per dimagrire.

Superfood che aiuta nella distribuzione dell’adipe

Secondo i ricercatori dell’Università dell’Illinois, consumare avocado tutti i giorni aiuterebbe a bruciare il grasso viscerale nelle donne. Questa tipologia di adipe è il più pericoloso per la salute umana. Avere una pancia piatta non è solo un risultato estetico che molti vogliono raggiungere: è espressione della necessità di evitare che questo tipo di grasso si accumuli mettendo a rischio gli organi interni.

Il fatto che un superfood come l’avocado possa essere di aiuto è comunque una buona notizia, ovviamene come tutti gli alimenti di un certo tipo, è importante assumerlo con giudizio. I grassi contenuti nell’avocado sono grassi buoni, ciò non toglie che un consumo eccessivo possa non essere tollerato da tutti o creare qualche problema sul lungo periodo come costipazione, diarrea, problemi intestinali.

Tornando alla ricerca in questione, gli scienziati dell’Illinois hanno lavorato con un campione di 105 adulti in sovrappeso divisi in due gruppi: uno seguiva una dieta che includeva l’avocado nel regime alimentare, l’altro no. In entrambi i casi le calorie giornaliere erano praticamente le stesse tanto quanto il periodo di sperimentazione.

Avocado toccasana in dieta donne

Analizzando i risultati è stato notato che le donne che facevano parte del gruppo che seguiva la dieta con l’avocado tra gli alimenti giornalieri presentava una riduzione sensibile del grasso viscerale, sperimentando allo stesso tempo anche una riduzione del rapporto tra grasso viscerale e grasso sottocutaneo. Cosa significa questo? Indica che sia avvenuta una redistribuzione del grasso viscerale.

Va sottolineato però che allo stesso tempo tale cambiamento non è occorso negli uomini e che nessuno tra i 105 partecipanti ha mostrato di aver avuto miglioramenti per quel che concerne la tolleranza al glucosio.  Perché è importante che il grasso viscerale sia in percentuali bassissime nelle persone?  Semplice: chi ne presenta di alte ha un maggiore rischio di sviluppare malattie croniche come il diabete, mettendo a dura prova lo stato di salute generale della persona a differenza di quel che accade con il grasso sottocutaneo.

Quel che è possibile evincere dalla ricerca è che le donne possono contare su un miglioramento del modo in cui accumulano eventualmente il grasso corporeo se mangiano un avocado al giorno. Motivazione per aggiungerlo al carrello della spesa e alla propria dieta.