Quanto fa bene la verdura di giugno

di Silvana Commenta

L’estate, complice il caldo e l’allentamento dei ritmi frenetici che caratterizzano l’inverno, è il momento migliore per pranzare portando in tavola unicamente piatti freschi come insalate e macedonie a patto che questi vengano preparati esclusivamente con frutta e verdura di stagione. Mentre vi abbiamo già descritto tutte le virtù della frutta di giugno oggi faremo altrettanto con le verdure che possiamo consumare in questo periodo per fare il pieno di salute.

Bietole

Le bietole non sono altro che le foglie della barbabietola. Ricche di sostanze anti-ossidanti e nitrati, cui devono il proprio effetto ipotensivo, le biete apportano solo 17 calorie per 100 grammi. Sono ricche di potassio, di conseguenza hanno effetto diuretico, e di vitamine A e C.

Cetrioli

I cetrioli hanno il pregio di essere poco calorici (solo 12 calorie per 100 grammi di prodotto) e ricchi di acqua a fronte di un modesto contenuto di sostanze nutritive; è notevole però il loro contenuto di vitamine K e C concentrate soprattutto nella buccia che non sempre viene consumata.

Fagiolini

Ricchissimi di acqua e fibre, i fagiolini sono una varietà di fagiolo ma, poichè vengono raccolti quando il fagiolo non è ancora maturo, tecnicamente rappresentano un ortaggio. Apportano solo 17 calorie per 100 grammi e sono ricchi di vitamine A e C.

Pomodori

Il pomodoro è il frutto dell’estate per eccellenza. Oltre a vantare un buon contenuto di antiossidanti è recentemente balzato agli onori delle cronache a causa del suo contenuto di licopene, sostanza che aiuterebbe a migliorare le prestazioni sessuali dell’uomo.

Sedano

Anche il sedano è pochissimo calorico e contiene un buon quantitativo di vitamine e sali minerali, questi però vanno in gran parte degradati con la cottura, meglio quindi aggiungerlo crudo alle insalate che cotto nelle minestre.

Zucchine

Le zucchine, anch’esse regine dell’estate, sono ricche di potassio, vitamina E, acido folico e carotenoidi e, neanche a dirlo, vantano un contenuto calorico molto contenuto. E’ consigliabile però cuocerle appena per non veder perduti tutti gli elementi più salutari che contiene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>