Dieta dei due giorni per mantenere il peso forma

Una dieta che prevede un menù rigido solo due volte a settimana e i restanti cinque di normale dieta mediterranea non è un sogno: è la dieta dei due giorni, frutto delle ricerche della dietologa Michelle Harvie e dell’oncologo Toni Howell. Questa dieta, naturalmente, sta riscuotendo moltissimo successo tra tutti coloro che vogliono mantenersi in forma oppure perdere un paio di chili di troppo.

Vuoi dimagrire? Mangia i funghi Champignons

 I funghi Champignons, ovvero quello tondi e bianchi che troviamo facilmente nel reparto orto-frutta del supermercato, sarebbero l’ideale per dimagrire e, poi, per mantenere il peso raggiunto. A sostenerlo è una ricerca effettuata dalla Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health, e finanziata dal Mushroom Council, secondo la quale questi funghi aiuterebbero a perdere peso, oltre ad essere dei perfetti sostituti della carne rossa.

Dieta a domicilio per tornare in forma

 Nel corso degli anni si è fatta sempre più strada una nuova tendenza: la dieta a domicilio. Questo nuovo fenomeno prevede che, chi vuole mettersi a dieta per perdere peso, si affidi ad agenzie specializzate che curano non solo un programma alimentare ipocalorico da seguire contro i chili di troppo ma anche, ed è questa l’aspetto innovativo, la preparazione dei pasti. Queste agenzie, infatti, ogni giorno ed ad ogni ora consegnano, ovunque lo si desideri, fino a quattro pasti al giorno (colazione, pranzo, cena e spuntini).

Questo servizio nasce da una domanda “Come mai, nonostante i consigli dei professionisti della salute sull’importanza di evitare il sovrappeso e condurre una sana vita alimentare, sempre più persone non riescono a mantenere il peso forma?”. Da varie indagini statistiche, emerge fortemente una difficoltà a mantenere il peso forma legata ad una difficoltà a preparare ogni giorno cibi che non ci facciano eccedere con il numero di calorie consigliato.

Cambiare lo Stile di vita prima di mettersi a dieta

 Quando si parla di corretta alimentazione e di salutari abitudini alimentari non ci si rifersice soltanto ai cibi che una persona consuma ma anche ai tempi che dedichiamo alla nutrizione e ai modi che caratterizzano il nostro mangiare, parlare di corrette abitudini alimentari significa in primo luogo possedere un ritmo e un tempo adeguato per i pasti principali. I ritmi dell’alimentazione ci parlano molto di come siamo fatti e di come sono fatti gli altri.

Pensiamo ad una persona che, quando mangia, tende ad essere molto veloce nel consumo dei pasti, tende a mangiare stando alzata o che dedica poco tempo alla fase della masticazione: di questa persona si potrebbe pensare che tende ad essere ansiosa. Ben diversa, invece, una persona che ha la tendenza a mangiare poco o per niente, che predilige cibi dolci o che sembra stanca mentre mangia: in questo caso, con molta probabilità siamo di fronte ad una persona tendenzialmente depressa.

I dessert ipercalorici di Natale

 Siamo nel pieno delle feste e rinunciare alle tante tentazioni culinarie non è sempre facile ed è ancora più difficile se le tentazioni sono i tipici dolci natalizi. Come resistere infatti ad una golosa fetta di torta, a una mousse o ad un frutto delizioso? Uno strappo alle regole della dieta è possibile ma è necessario non esagerare. Per non rischiare di pagare un conto troppo caro per la nostra linea potrebbe essere utile un breve memorandum per saper scegliere, tra i tanti dolci di natale, il dolce meno calorico.

Prima di confrontare i vari dolci però è utile qualche altra raccomandazione:

  • se volete consumare dei dolci è bene scegliere le prime ore della giornata, avrete più tempo per smartirli;
  • attenzione alle quantità, una porzione ha già un apporto calorico molto alto, evitate i bis!
  • scegliete dolci a base di frutta ed evitate i dolci che contengono crema;
  • evitate di fare piccoli assaggini di dolci diversi perchè sarà più difficile tenere sotto controllo le porzioni.

Come arrivare in forma alle feste di Natale

Arrivare alle feste di Natale con il proprio peso forma in modo da concedersi qualche tentazione in più non è impossibile, basta seguire una sana alimentazione accompagnata da un po’ di attività fisica. Il modo per mangiare sano esiste: basta affidarsi alla frutta e alla verdura di stagione, cercando di consumarne cinque porzioni al giorno; come? Ad esempio, potrete integrare la vostra colazione con un frutto, bere una spremuta a metà mattina, mangiare un piatto di verdure crude o un’insalata a pranzo, fare merenda con un frutto e uno yogurt, e consumare un piatto di verdure cotte a cena.

L’alimentazione non dipende solo da frutta e verdura, vediamo insieme quali sono le altre indicazioni per arrivare al top alle feste di Natale. Variate la dieta, mangiate di tutto ma in quantità limitate, non saltate la colazione, e neanche la merenda e gli spuntini. Prediligete la cucina leggera, riducendo al minimo i grassi e i condimenti: basterà usate le cotture e vapore o il forno a microonde, e per insaporire i piatti usate le erbe aromatiche.