Sylvester Stallone, allenamento e dieta a 76 anni

Spread the love

Qual è la dieta di Sylvester Stallone? Come fa a mantenere quella forma fisica invidiabile alla veneranda eta di 76 anni? La risposta in realtà sta nella sua capacità di mantenere un livello di attività fisica importante nonostante non sia più un giovincello.

Tanto allenamento in palestra

La sua routine è abbastanza importante dal punto di vista dello sforzo. L’attore italoamericano va in palestra sei volte a settimana e si allena talvolta anche due volte al giorno.

Entrando più nello specifico Sylvester Stallone ha spiegato di allenare tutto il corpo, ma di concentrarsi con maggiore frequenza su trapezi, spalle e braccia. Non stupisce sapere che nel suo allenamento non mancano mai stacchi pesanti con pause molto brevi tra una serie e l’altra e squat. Un approccio questo che unito al suo regime alimentare consente a Sylvester Stallone di rimanere in forma.

Va detto che ad aiutarlo molto è anche il fatto che soprattutto sulla forza continua a lavorare senza dar peso agli anni che passano. L’unico esercizio che non fa di frequente e il salto della corda. In questo modo riesce a preservare il più possibile la salute delle proprie articolazioni.

Qual è la dieta che segue Sylvester Stallone? Fortunatamente non quella che seguiva quando era più giovane. Quando si affidava semplicemente a una dieta ricca di proteine che non dava al suo corpo abbastanza energia mentale o fisica. Ai tempi arrivava a consumare fino a 25 tazze di caffè al giorno e biscotti di farina d’avena fatti con riso integrale.

Ora la dieta di Sylvester Stallone è equilibrata

Aggiungendo qualche pozione di tonno. Un regime alimentare non equilibrato che per quanto potesse dare risultati estetici rischiava di mettere a dura prova la sua salute. Ora la dieta di Sylvester Stallone è molto simile a quella di un bodybuilder: consuma quindi un’alta dose di carboidrati e proteine, tenendo sotto controllo i grassi. Questo si traduce in un consumo di zucca, frutta, verdura, pesce e carne di vitella, pane di segale, avena, albumi d’uomo e integratori quando necessario. Ma non si fa assolutamente mancare pasta e pizza nei giorni liberi.

Insomma segue una dieta decisamente più equilibrata rispetto a quella che seguiva in passato. Concedendosi anche qualcosa di gustoso in grado di sostenere non solo la sua energia fisica ma anche il basilare benessere mentale. Una soddisfazione che lascia il segno proprio nella capacità di Sylvester Stallone di allenarsi ancora così tanto e a tali livelli anche a 76 anni.

Guai a chiamarlo un nonno in pensione!

Lascia un commento