Spuntini leggeri da portare in spiaggia

di Sara Mostaccio Commenta

Con l’arrivo dell’estate non solo siamo più attenti alla linea, che abbiamo curato particolarmente nel corso degli ultimi mesi, ma anche all’alimentazione più sana e leggera: scopriamo alcuni spuntini leggeri da portare in spiaggia per mangiare sano anche al mare senza dimenticare la praticità.

Sono tutti piccoli pasti che si possono preparare in anticipo e conservare in frigorifero, da portare con sé nella borsa mare per un pranzo leggero sotto l’ombrellone o uno spuntino pomeridiano, all’insegna della freschezza e della golosità.

Tramezzini con gamberetti

Ricchi di proteine ma gustosi, i tramezzini con gamberetti e salsa rosa sono una scelta fresca e leggera, facile da preparare. Vi serviranno gamberetti surgelati da sbollentare in acqua salata per 5 minuti. Scolateli e lasciateli freddare, dunque usateli per farcire i tramezzini insieme a rucola fresca e salsa rosa.

Piadina con verdure

Una piadina è sempre una scelta vincente perché riempie, è fresca e colorata e soprattutto si presta a molte variazioni. Noi ve la proponiamo con formaggio caprino fresco e verdure grigliate. In alternativa scegliete tonno, lattuga e pomodoro.

Coppetta di yogurt e frutta

È uno spuntino fresco e leggero, utile specialmente se disponete di un contenitore termico. Preparate la coppa montando rapidamente yogurt e ricotta con un po’ di zucchero di canna. Aggiungete la scorzetta grattugiata di un limone e frutta fresca a pezzetti. Rifinite con qualche fogliolina di menta.

Cous cous alla greca

Un sano cous cous condito con pomodorini, capperi e feta è un pasto leggero ma molto gustoso. Si può preparare anche la sera prima.

Insalata di farro e verdure

Anche il farro, così come molti altri cereali quali miglio, amaranto, quinoa o orzo perlato, si presta alla preparazione di piatti freddi e leggeri da portare con sé in spiaggia. Cuocete il cereale, scolatelo e lasciatelo freddare. Dunque conditelo con ceci e verdure fresche o appena scottate. Rifinite con prezzemolo e un filo d’olio d’oliva.

Photo Credits | Guzel Studio / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>