Soylent, il preparato in polvere per sostituire il cibo

di Redazione Commenta

Se eliminassimo il cibo? Non sarebbe fantastico nutrirsi con preparato contenente i nutrienti quotidiani necessari e poi, ogni tanto, mangiare qualcosa di buono e sfizioso? Qualcuno ha pensato a questa soluzione, che in realtà non è stata immaginata per evitare di ingrassare ma per ridurre il problema della fame del mondo. Si chiama Soylent.

Chris Ziegler, foundig editor del magazine online The Verge, che ha passato un intero mese della sua vita nutrendosi unicamente di questo preparato a base di potassio, carboidrati, fibre, grassi, vitamine e sali minerali. Com’è andato l’esperimento? Si è fatto mandare dalla casa produttrice il preparato. In ogni scatola c’erano sette sacchetti di Soylent e sette bottigliette contenenti un miscuglio di olio di fegato di merluzzo e olio di colza, un pentolino e una brocca da due litri.

Il nostro tester doveva versare il contenuto di un sacchetto nella brocca, aggiungere gli oli e riempire con l’acqua. Poi doveva mescolare il contenuto e lasciare il liquido in frigo per una notte intera. Il giorno dopo questo beverone sarebbe bastato per tutta la giornata. In un mese il giornalista ha perso ben sei chili, senza avere fame. Problemi? Nessuno se non ogni tanto qualche difficoltà a digerire (c’è da dire che l’olio di fegato di merluzzo può essere molto pesante). Ha così spiegato:

I pasti in polvere di questa startup possono saziare il corpo, ma lasciano l’anima a secco. […] Se semplicemente detesti il cibo, posso dire con una certa sicurezza che Soylent è la soluzione adatta a te. Altrimenti, è più che altro un ottimo memento sul perché il cibo sia qualcosa di fantastico: ha un bell’aspetto, un sapore divino e ti costringe a socializzare.

 

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>