Riso venere: proprietà, calorie e virtù

di Sara Mostaccio Commenta

Il riso venere riserva più di una sorpresa e rappresenta un’ottima alternativa per chi cerca un alimento ricco di proprietà positive tra i cereali. Si tratta di un riso integrale che offre tante fibre e un basso indice glicemico e non contiene glutine, quindi è indicato per chi deve eliminare questo elemento dalla propria alimentazione.

Per 100 grammi di riso venere si avranno 377 calorie con il 10% di proteine, una quantità più elevata rispetto al riso bianco. È inoltre ricco di vitamine idrosolubili tra cui B1, B2 e PP, cioè tiamina, riboflavina e niacina.

Tra i minerali troviamo selenio, zinco, ferro e manganese in quantità maggiori rispetto ad altre qualità di riso. La sua caratteristica principale però è l’alto valore di antociani, antiossidanti che contrastano i radicali liberi e che sono presenti in quantità ancora più elevata rispetto ai mirtilli, per esempio, che ne sono già ricchissimi.

Essendo sottoposto a pochissime lavorazioni il riso venere mantiene intatte tutte le sue caratteristiche naturali ed è più digeribile rispetto ad altri tipi di riso. Inoltre è più ricco di acido linoleico e di lisina, un aminoacido essenziale più scarso in altri cereali. Di contro è povero di sodio, dunque adatto anche a chi soffre di ipertensione.

Come si cucina? Si presta a numerose preparazioni e risulta molto versatile oltre che gustoso e profumato. Per la cottura base va lessato in acqua salata per 40 minuti (20 in pentola a pressione). A questo punto si può gustare come risotto o in insalata oppure si può saltare in padella con altri ingredienti o ancora sfruttare per sformati al forno o come contorno per carne o pesce.

Photo Credits | Luca Corsetti / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>