Prugne secche, proprietà e calorie

di Mariposa Commenta

Le prugne secche sono una mamma per la salute. Sono estremamente energetiche, senza essere eccessivamente caloriche. Possono quindi essere uno snack delizioso, per rompere la fame tra un pasto e l’altro senza appesantire la linea. Quali sono le proprietà?

 

Le prugne sono diuretiche e disintossicanti, risultano quindi ideali se state cercando di rendere la vostra dieta detox, soprattutto in vista dell’estate. Sono indicate per regolarizzare l’attività del fegato e quella dell’intestino: è noto che siano dei lassativi naturali, sia per la grande quantità di fibre contenute, sia perché contengono la difenilisatina, una sostanza che stimola i movimenti dell’intestino che servono a favorire l’evacuazione delle feci. A questo vanno aggiunti il fruttosio e il sorbitolo, due zuccheri che favoriscono il transito intestinale.

Non è tutto. Contengono molti minerali, tra cui potassio, magnesio e zinco: sono quindi indicate per mantenere il delicato bilancio dell’equilibrio idroelettrolitico dell’organismo, con benefici effetti sul metabolismo. Inoltre, se in estate siete solite perdere molti liquidi, oltre a bere acqua, ricordate di mangiare3-4 prugne secche al giorno: sicuramente terrete alla larga i crampi.

Sono poi ricche di antiossidanti, quindi importanti per evitare l’invecchiamento cellulare. Quali sono questi antiossidanti? Vitamina A, betacarotene e zinco, fondamentali per la salute della pelle e per prendere la tintarella in modo equilibrato. Per evitare invece smagliature e soprattutto flaccidità, ne bastano una decina al giorno (e ovviamente un po’ di sana ginnastica). Quante calorie contengono? È una stima abbastanza variabile: in linea di massima un etto non supera mai le 230 calorie, ciò vuol dire che potrebbe apportante anche meno. 100 grammi corrispondono a 5/10 prugne.

 

Photo Credits | Shutterstock / Africa Studio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>