Ricette light: trofie alle 5 erbe

di Tippi Commenta

Trofie

Le trofie alle 5 erbe sono un piatto molto gustoso, si tratta, infatti, di una specialità ligure apprezzata in tutta Italia. Sono piccoli gnocchi morbidi che si preparano con farina e acqua. Vengono condite con il classico pesto ligure a base di basilico e pinoli o con un sugo di pomodoro e funghi. Questa ricetta è ideale per chi deve seguire un regime alimentare ipocalorico, senza rinunciare ai piaceri del palato.

Inoltre, le erbe aromatiche non solo esaltano il gusto dei cibi e procurano un piacere olfattivo, ma apportano principi nutritivi, vitamine e minerali utili nella digestione e nel metabolismo cellulare. Gli aromi, infatti, permettono di ridurre notevolmente l’uso del sale da cucina e aumentano la produzione della saliva, impedendo così le fermentazioni intestinali e favorendo maggior lavoro ai succhi gastrici. Alcuni tipi di erbe sono particolarmente utili anche per la conservazione degli alimenti, come il rosmarino, l’aglio, la salvia, il timo e la noce moscata, poiché ostacolano la proliferazione della flora batterica.

Ingredienti per 4 persone

  • 380 g di trofie
  • 10 foglie di menta
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 1 mazzetto di basilico
  • 8 rametti di timo
  • 6 rametti di maggiorana
  • 1 spicchio di aglio
  • 100 g di pistacchi
  • 40 g di grana grattugiato
  • 4-5 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe

Preparazione

Per prima cosa, lavate ben bene le erbe aromatiche (sono dette aromatiche perché vengono prese dalle foglie e dagli steli delle verdure) e mettete le foglie nel mortaio insieme allo spicchio di aglio sbucciato, ai pistacchi sgusciati e a un pizzico di sale e pepe.

Cominciate a lavorare questi ingredienti con il pestello, nella stessa maniera con cui si prepara il pesto alla genovese schiacciando e battendo, mentre versate a filo 4-5 cucchiai di olio extravergine di oliva.

Una volta ottenuta una salsa liscia, unite il grana grattugiato e incorporatelo mescolando con cura. Cuocete le trofie in abbondante acqua salata e conditele con parte della salsa, servendo a parte quella rimasta. Buon appetito!

Photo Credit| Thinkstock