Il pomodoro combatte la depressione

di Mariposa Commenta

 Cambia la stagione e l’umore va giù. È un classico e dipende in parte dalle ore di luce. È molto importante fare attenzione alla dieta non solo per proteggersi dai classici malanni di stagione, per mantenersi in salute ma anche per migliorare il proprio stato d’animo. Esiste una vera e propria dieta contro la depressione ed è caratterizzata dal colore rosso, proprio come quello del pomodoro.

Secondo uno studio, condotto da un gruppo di ricercatori orientali, guidato dal dottor Kaijun Niu della Tianjin Medical University, mangiare un paio di volte la settimana una semplice insalata di pomodori può tenere lontano il malumore. Per giungere a questa conclusione sono state analizzate le abitudini alimentari di quasi mille persone ed è emerso che questa particolare verdura produce effetti davvero incredibili sulla salute mentale, tanto che i volontari intervistati hanno dimostrato che, introducendo quest’alimento nella dieta, avevano il 46 percento in meno di possibilità di avere sintomi depressivi.

Per quale motivo? Ovviamente il merito è di una sostanza chiamata licopene, un antiossidante (che gli dona il colore rosso) della famiglia dei carotenoidi famosa per essere un elemento prezioso per combattere l’invecchiamento, le malattie cardiovascolari e persino alcune forme tumorali. E ora anche la depressione. Oltre al pomodoro, ne sono ricche anche il  pompelmo rosa, arance rosse, carote, albicocche e cocomeri. 

Attenzione però perché il pomodoro ne è particolarmente ricco e secondo gli esperti solo questa verdura agisce realmente sul benessere psicologico.  Per combattere la depressione, è necessario quindi introdurre questa verdura nella nostra dieta, qualora già non ci fosse. Detto ciò continuate a seguire un’alimentazione varia ed equilibrata, mangiando un po’ di tutto. Perché l’umore è influenzato prima di tutto dallo stile di vita e dallo stress e poi dalla vostra bella insalatina di pomodorini. Infine, ricordate di evitare picchi glicemici che possono dare numerosi sbalzi d’umore: gli zuccheri, infatti, regalano una felicità momentanea.

 

Photo Credit| ThinkStock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>