Le pizze ammesse quando si è a dieta

di Tippi Commenta

La pizza, si sa, non è di certo in cima alla lista dei cibi dietetici poiché è molto calorica ed essendo lievitata contribuisce ad aumentare il gonfiore addominale, ma non tutte le pizze sono uguali. Alcune, infatti, sono più leggere di altre e quindi adatte anche a chi segue un regime alimentare ipocalorico. Vediamo insieme quali sono le pizze più light!

La pizza può essere un buon sostituto del pranzo o della cena ed è un alimento concesso anche a chi è a dieta. Chiaramente, per dare un taglio alle calorie è importante fare attenzione più che alla base (farina), al condimento! Le pizze migliori per chi segue un regime dimagrante sono:

Pizza Marinara: una pizza piccola da 150 g apporta 360 kcal, mentre una pizza media da 200 g ha 480 kcal.

Pizza all’ortolana: una pizza piccola da 150 g apporta 390 kcal, mentre una pizza media da 200 g ha 520 kcal.

Pizza margherita: una pizza piccola da 150 g apporta 406.5 kcal, mentre una pizza media da 200 g ha 542 kcal.

In realtà potreste scegliere anche le altre varianti, come la capricciosa o le 4 stagioni, un trucchetto per ridurre drasticamente l’apporto calorico, infatti, è chiedere gentilmente di non mettere la mozzarella! La pizza non solo sarà più leggera, ma anche decisamente più digeribile. Dopo mangiato non avrete quella fastidiosa sensazione di pancia gonfia. Se poi riuscite a trovare una pizzeria che fa uso anche di farina integrale, avrete fatto bingo! Le fibre, infatti, consentono di assimilare meno zuccheri e meno grassi durante il pasto.

Photo Credit| Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>