PastaTrend Bologna 2010: il primo Salone mondiale della Pasta

di Redazione

Tutti gli amanti della pasta dovranno tenersi liberi dal 24 al 27 aprile, quando a Bologna si terra la prima edizione di PastaTrend, ovvero il Salone della Pasta; una quattro giorni interamente dedicata alla pasta, ai sughi e agli abbinamenti alimentari legati a questo alimento, organizzata da Avenue Media.

PastaTrend sarà anche l’occasione per ribadire il primato italiano della pasta, sia nelle tecnologie che nella produzione: non ha caso la pasta prodotta in Italia rappresenta il 75% della produzione dei Paesi dell’Unione europea.

Per descrivere al meglio PastaTrend basta affidarsi alle parole degli organizzatori, che definiscono l’evento come:

la grande piazza dove il consumatore potrà finalmente incontrare il produttore ed essere direttamente informato. Sarà uno spazio in cui effettuare assaggi, fare acquisti eccellenti, acquisire e conservare esperienze, ma anche un Salone da vivere, una risposta alla crisi che ha investito il sistema produttivo e commerciale, da parte di chi lavora e investe sull’eccellenza.

A PastaTrend ci sarà un grande spazio per le produzioni regionali italiane, e quindi via libera a tortellini, paccheri, garganelli, bigoli e maccheroni, passando per le orecchiette e le lasagne; non mancheranno neanche esempi di formati di pasta ormai in estinzione e quelle fatte con cereali alternativi come l’orzo, il riso e il kamut.

A PastaTrend sarà possibile scoprire i segreti per preparare un ottimo piatto di pasta grazie alla presenza di grandi cuochi nazionali e alla presentazione del nuovo corso per degustatori di pasta creato con il supporto della Facoltà di Scienze Gastronomiche dell’Università di Parma, con l’intenzione di introdurre nei ristoranti la “carta della pasta”.

All’interno della manifestazione saranno allestite apposite aree per scoprire i migliori abbinamenti tra piatti di pasta e vini italiani; a PastaTrend ci saranno anche momenti di intrattenimento organizzati da Marisa Laurito, direttore artistico del Festival, la finale di Miss Tagliatella, il concorso che premia ogni anni la miglior tagliatella tradizionale, e il primo Campionato mondiale di Sfoglia con la partecipazione dei migliori cuochi italiani e stranieri.