Ortogym, ginnastica e Dieta Mediterranea nell’orto per i bambini del Cilento

di Redazione Commenta

Il lavoro all’aria aperta è già, per definizione, uno sport, se poi viene associato a uno stile di vita sano e un’alimentazione corretta, diventa quasi un modello di salute. Segnaliamo la nascita di una nuova attività: si chiama Ortogym e fonde la passione per l’orto, allo sport e a una dieta basata sui principi mediterranei. Questa pratica nasce nel Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano, dove le politiche locali stanno lavorando per il benessere dei loro cittadini e del territorio. Questa zona, infatti, molto ricca da un punto di vista naturale è purtroppo minacciata dall’industria petrolchimica.

Il progetto Ortogym è rivolto a tutti e in modo particolare ai bambini delle scuole elementari e medie. È abbastanza noto che i piccoli italiani facciano una vita troppo sedentaria e che il pericolo obesità stia minacciando la loro salute. Ricordiamo che gli ultimi dati nazionali dimostrano che il 33 percento dei bimbi è obeso o in grave sovrappeso. Ortogym permette quindi di coniugare la coltivazione dell’orto, passione che negli ultimi anni è stata riscoperta dagli italiani, alla dieta mediterranea, sfruttando quindi le verdure coltivate dai neo-agricoltori. Paola De Roberto, promotrice del Festival della natura (Ceraso, fino al 30 aprile) e ideatrice di questa nuova filosofia, ha spiegato come funzioni la disciplina:

È uno stile di vita che prevede un regime alimentare che utilizza prodotti ortofrutticoli freschi e stagionali a tavola, ma anche movimento. Per questo vogliamo promuoverla tra le giovani generazioni attraverso l’attività ludico-didattica dell’ortogym, e lo facciamo a Ceraso perché è un paese che investe molto nella bioagricoltura, e dove le fattorie didattiche e gli agriturismo preservano le ricette della gastronomia cilentana: un patrimonio di 600 ricette tradizionali, di cui 400 ancora in uso.

Non ci resta che abbandonare il divano e la televisione e riscoprire le gioie della terra. Ricordiamo che un’operazione simile è stata condotta anche da Michelle Obama nei giardini della Casa Bianca, dove ha ospitato i bambini delle elementari per coltivare l’orto. Anche in quel caso, l’obiettivo è promuovere uno stile di vita sano come antidoto contro l’obesità. E poi i piccoli, in questo modo, fanno ginnastica e si divertono.

Photo Credits| ThnStock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>