I coniugi felici sono più grassi

di Redazione Commenta

Volete sapere se un matrimonio è riuscito o meno? Basta calcolare il peso dei coniugi! Non è uno scherzo, bensì quello che è emerso da una ricerca condotta in America, secondo la quale le coppie che sono felicemente sposate sono più grasse rispetto a quelle che sono sull’orlo della separazione o del divorzio.

Secondo una ricerca condotta dalla Southern Methodist University di Dallas e pubblicato sul “Journal of Family Psychology” le persone che vivono un matrimonio felice sono più grasse, anche se solo di qualche chilo, rispetto a coloro che sono insoddisfatti della loro vita coniugale o che stanno per separarsi o divorziare.

La ricerca è stata condotta su 169 coppie sposate; dapprima è stato valutato il livello di soddisfazione del matrimonio, poi il peso corporeo e l’indice di massa corporea. Lo studio è durato quattro anni durante i quali i volontari sono stati monitorati attraverso delle analisi ogni sei mesi. Al termine dell’indagine è emerso come i coniugi avessero iniziato a prendere peso fin dai primi anni del matrimonio.

Secondo gli esperti, il motivo dell’aumento di peso durante il matrimonio era da imputarsi alla mancanza di motivazione di perdere peso da parte di uno dei coniugi o di entrambi; al contrario chi stava vivendo un matrimonio difficile era più attento al peso forse, spiegano gli esperti, perché alla ricerca di un altro partner in caso di separazione o divorzio e, quindi, consapevole della necessità di presentarsi in forma.

Dati alla mano, la ricerca della Southern Methodist University ha mostrato che in termini di unità, per ogni aumento di soddisfazione coniugale, si può registrare un aumento dello 0,12 dell’indice di massa corporea.

Alla luce di questi risultati non resta che dire: matrimonio felice sì, ma attenzione al peso, soprattutto quando questo va a intaccare la salute.

 

[Fonte]

 

Photo Credit | Thinkstock

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>