Maschio o femmina? Dipende da quello che mangiamo

di Siry Commenta

Molte sono le credenze popolari su quest’argomento e altrettanto  le leggende metropolitane, tuttavia sono sempre di più gli studiosi e i medici che sostengono come il sesso del futuro nascituro possa essere seriamente influenzato da quello che mangia la mamma. Infatti una ricerca eseguita nel lontano 1992 ad opera del prof. Joseph Stolkowski, docente onorario all’ Univesità Pierre-et-Marie-Curie di Parigi, evidenziò infatti come il ph vaginale possa essere influenzato da quello che la donna mangia e, di conseguenza, la sua acidità possa influenzare il sesso del bambino.

In particolare, mangiando più alimenti alcalini e ricchi di potassio e iodio aumenterebbero sensibilmente le possibilità che venga un maschio, al contrario invece mangiando più magnesio e alimenti ricchi di calcio si dovrebbe concepire una femminuccia. Secondo il professore la prima dieta sarebbe di tipo alcalina, la seconda invece sarebbe un alimentazione di tipo alcalino-terroso. Ma in che modo è possibile ottenere i risultati sperati?

Secondo il prof. Stolkowski due sono gli elementi importanti da rispettare:

1)     iniziare la dieta almeno 1 mese prima della fecondazione

2)     rimanere fedeli al regime alimentare scelto

 

Gli alimenti consigliati quindi per le due diete sono decisamente diversi; se si vuole un maschietto è consigliato mangiare alimenti che sono ricchi di sodio pertanto ogni tipo di pesce è consigliato ma in particolare merluzzo, tonno frutti di mare, sardina, salmone; da associare anche alimenti ricchi in potassio come carote, frutti di bosco, pompelmi, banane, mandarini, meloni, mele, pesche,  patate arance. Se invece desideriamo una femminuccia si dovrà prediligere un’ alimentazione ricca in formaggi, latticini e legumi; in particolare gli alimenti da mangiare saranno latte, formaggio, yogurt, soia, mandorla, tuorlo d’uovo, cavolo, prezzemolo, cima di rapa in quanto ricchi di calcio e anche orzo, fagioli, noci, piselli, riso integrale, frumento integrale in quanto ricchi di magnesio.

 

Quindi per concludere se avete voglia di pesce magari con un bel contorno di papatine arrosto, cominciate a preparare il corredino azzurro, al contrario se siete delle salutiste il fiocco rosa potrebbe fare al vostro caso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>