Il mantenimento della dieta dei tre giorni

di Redazione Commenta

Qualche giorno fa vi avevamo parlato della dieta dei tre giorni, un regime alimentare grazie al quale, in sole 72 ore avreste potuto perdere fino a due chili, grazie ad alcuni menù studiati per disintossicare l’organismo. Per mantenere i risultati raggiunti, dopo questi tre giorni di dieta è necessario seguire un programma di mantenimento, che aiuti a consolidare quanto ottenuto. Per far ciò è necessario potenziare l’esercizio fisico, seguire una dieta da circa 1.200 calorie e seguire 5 semplici regole salva linea.

Per prima cosa non eccedere con le porzioni, soprattutto con quelle più caloriche; per non servirsi porzioni troppo piccole, cercatele magari di arricchire con della verdura; la quantità ideale di una porzione è di circa 60 grammi. Cercate di bere in abbondanza, soprattutto acqua oligominerale alcalina, che ha effetti diuretici e disintossicanti; bevete soprattutto lontano dai pasti per prolungare l’effetto sazietà. Evitate le bevande zuccherate, quelle amare, gli aperitivi che stimolano l’appetito e gli alcolici in genere.

Cercate di separare i carboidrati dalle proteine, in quanto distribuire i nutrienti nel corso della giornata facilita il consumo di grassi e calorie, ostacolando l’accumulo di peso; attuare una dieta dissociata è semplice, basta consumare a pranzo i carboidrati come il pane, la pasta e i cereali e a cena i cibi proteici.

Per tenere sotto controllo l’appetito, modificate l’ordine delle portate, dando la precedenza a insalate e verdure, perché sono degli ottimi speza-fame naturali, che contengono fibre per perfette per riempire lo stomaco; inoltre hanno bisogno di una lunga masticazione che appaga l’appetito e dà senso di sazietà. Cercate di cucinare i cibi in modo sano e con cotture leggere; per insaporire le pietanze usate spezie ed erbe aromatiche.

Esempio di menù di mantenimento della dieta dei tre giorni

 Appena svegli: due bicchieri di acqua oligominerale naturale
Colazione: una tazza di tè verde o caffè d’orzo, uno yogurt biologico, due o tre cucchiai di cereali integrali al naturale
Spuntino: un centrifugato di frutta e verdura
Pranzo: insalata mista o cruditè di stagione, 50 o 60 grammi di pasta con broccoli stufati, verdure alla griglia, una fetta di pane integrale
Merenda: un frutto di stagione e un centrifugato di frutta e verdura
Cena: vellutata di porri e spinaci senza legumi o patate, un secondo a scelta tra pesce, carne, formaggio, uova o affettati, verdure crude o cotte al vapore
Dopo cena: una tazza di tisana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>