I mandarini proteggono da obesità, diabete di tipo 2 e aterosclerosi

di Mariposa Commenta

Gli agrumi fanno bene alla salute, sono ricchi di vitamina C e proteggono dai mali di stagione. Nello specifico, però, esiste un frutto che ha delle proprietà incredibili: il mandarino. All’interno della sua buccia contiene nobiletina, un flavonoide che previene l’obesità, il diabete di tipo 2 e l’aterosclerosi. A sostenerlo è un gruppo di esperti canadesi, gli scienziati del Robarts Research Institute.

Abbiamo parlato molto spesso di flavoidi, ma è la prima volta che citiamo questa particolare sostanza che, secondo gli esperti ha davvero un’efficacia straordinaria. Per giungere a questa tesi sono stati condotti degli studi su modello animale, dove si valutavano gli effetti della nobiletina su un gruppo di topi alimentati con una dieta ricca di grassi e zuccheri semplici. Mi rendo conto che la stagione degli agrumi è quella invernale, ma imparare qualcosa di nuovo può aiutarci un domani e poi potrebbero realizzare qualche integratore alimentare.

Il gruppo di cavie è stato diviso in due: uno si differenziava perché assumeva un’integrazione con la sostanza presente nella buccia. Al termine degli esperimenti, i topi che non avevano ricevuto la nobiletina erano diventati tutti obesi e mostravano chiari i sintomi della sindrome metabolica che comprendono elevati livelli di colesterolo e trigliceridi, alti livelli di glucosio e insulina, fegato grasso. Ne consegue che sono aumentati anche i rischi di malattie cardiovascolari e diabete di tipo 2. Il capo della ricerca Huff, attraverso la rivista Diabetes, ha dichiarato:

I topi trattati con nobiletina erano fondamentalmente protetti dall’obesità. E in studi a lungo termine, la nobiletina ha anche protetto questi animali dall’aterosclerosi, la formazione di placche nelle arterie, che possono portare a un attacco di cuore o ictus. Questo studio apre davvero la strada a futuri studi per vedere se questo è un trattamento adatto per la sindrome metabolica e patologie correlate nelle persone.

[Fonte: LaStampa]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>