La cucina “fredda” dell’estate

di Daniela Commenta

In pinzimonio oppure condite in insalata, le verdure danno il loro meglio a crudo, soprattutto d’estate, e data la varietà dei prodotti, non è difficile comporre mix sempre nuovi e gustosi.

Qualche esempio? I pomodori si sposano benissimo con la lattuga, così come i finocchi sono perfetti con le carote, e anche la frutta può aggiungere un tocco speciale alle insalate estive. L’importante è condirle nel modo giusto e l’olio extravergine d’oliva rimane il condimento migliore; le sue virtù sono note: digeribile e ricco di fattori antiossidanti, vanta anche diverse proprietà curative, in quanto aiuta nella prevenzione delle malattie cardiocircolatorie, stimola la digestione e migliora la funzionalità intestinale, ha un’unica pecca: come tutti i grassi fornisce parecchie calorie.

Per chi ha problemi di linea non mancano però le alternative, prime tra tutte le salse a base di yogurt che uniscono alla gradevole cremosità di questo alimento i suoi pregi dietetici.

Un vero e proprio must dell’estate è anche il piatto freddo a base di salumi e formaggi, in pratica un ottimo sostituto dei classici secondi caldi di carne e di pesce. Sotto il profilo nutritivo, riesce a garantire un buon apporto di proteine, ma occorre attenzione nel comporre il piatto, perché tanto i formaggi quanto i salumi sono abbastanza calorici e possono fornire abbondanti quantità di sale.

Ecco allora qualche consiglio per realizzare piatti freddi che siano davvero freschi.
Per prima cosa, scegliere i salumi più magri e meno calorici, quando fa caldo è importante risparmiare sui grassi perchè oltre ad essere molto calorici sono anche poco digeribili; meglio quindi limitare il salame e preferire la bresaola e il prosciutto.

Evitate anche quelli troppo piccanti e speziati, perché sale, spezie e peperoncino aumentano il senso di sete; accompagnateli sempre con pane e verdure, perché il pane è ricco di amido che, combinato con le proteine e i grassi dei salumi, completa l’apporto nutritivo del piatto mentre le verdure idratano l’organismo e forniscono potassio e sali minerali.

Nel caso in cui vogliate consumare dei formaggi, preferite quelli freschi, tanto la scelta è molto ampia: primo sale, creme spalmabili, crescenza e, ovviamente, mozzarella. Un esempio per tutti di piatto freddo è la famosa insalata “caprese” a base di mozzarella, pomodori e origano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>