Grano saraceno, calorie e valori nutrizionali

di Redazione Commenta

Pur essendo conosciuto come cereale, il grano saraceno, detto anche grano nero, non è una graminacea, bensì una poligonacea che, però, grazie alle sue virtù nutritive, non ha niente da invidiare ai cereali veri e propri. La pianta del grano saraceno è probabilmente originaria dell’Asia, e pare che sia stata introdotta in Europa dai Tartari e dai Turchi durante il Medioevo; per molto tempo è stato uno dei nutrimenti di base dell’Europa, perchè, mescolato alla farina, veniva usato per fare il pane, la polenta e diversi tipi di zuppe.

Il chicco del grano saraceno si presenta protetto da una cuticola nera non commestibile, e quindi può essere consumato solo previa decorticazione. Il grano saraceno è un alimento piuttosto equilibrato, in quanto contiene una buona quantità di ferro, di vitamina B ed E, di sali minerali e di aminoacidi essenziali; inoltre possiede proprietà energetiche e fortificanti, tutte qualità che, insieme alla presenza di calcio e vitamine, lo rendono perfetto alla dieta degli sportivi.

I chicchi di grano saraceno contengono rutina, un glucoside che protegge i vasi sanguigni; inoltre, sono teneri e richiedono una cottura breve; infine, il valore biologico delle proteine del grano saraceno è paragonabile a quello delle proteine della soia e della carne.

Calorie e valori nutrizionali
Valori nutrizionali per 100 grammi di prodotto

Calorie: 343 Kcal
Acqua: 9,75 g.
Carboidrati: 71,5 g.
Grassi: 3,4 g.
Proteine: 13,25 g.
Fibre: 10 g.
Calcio: 18 mg.
Sodio: 1 mg.
Ferro: 2.2 mg.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>