Germogli di soia per restare in forma

di Daniela 4

germogli1

I germogli di soia hanno tantissime proprietà benefiche, sono degli autentici integratori naturali in grado di aiutare il fisico a drenare liquidi e tossine, ma anche di tonificare i muscoli, stimolare il metabolismo e scolpire la silhouette.

In ogni seme c’è un germoglio in embrione, composto da foglie e radici che spuntano appena inizia il processo di germinazione, durante il quale le sostanze presenti nel seme vengono digerite e trasformate in nutrienti che il nostro corpo riesce ad assimilare più velocemente. Per avere una buona dose di nutrienti basta consumare 15-30 grammi di germogli a pasto.

I germogli di soia sono molto versatili in cucina e mantengono inalterato il gusto di cereali, verdure ed ortaggi, aggiungendo una nota di sapore a ogni pietanza. Sono più di 40 quelli che possono essere inseriti nella dieta di tutti i giorni; in commercio sono reperibili anche mix già pronti e particolarmente ricchi di nutrienti.

I dieci tipi di germogli più comuni sono:

asfalta o erba medica: di gusto delicato e saporito, contengono 9 aminoacidi essenziali e vitamina C; sono ottimi per ogni pietanza e per arricchire di nutrienti qualsiasi insalata.
Avena: ricchi di calcio, ferro e magnesio, sono ideali per integrare la dieta di ragazzi  convalescenti; si aggiungono a yogurt e muesli.
Broccoli: ottima fonte di vitamine A e C, ma anche di calcio, magnesio, fosforo, ferro, selenio, tutte sostanze che proteggono dalle infiammazioni.
Crescione: dal sapore acre e piccante si prestano ad aromatizzare insalate, sformati e minestre.
Frumento: ricchi di proteine, calcio, potassio e vitamine, hanno un gusto gradevole e una rapida germinazione.
Quinoa: contengono proteine, minerali, vitamina C, calcio e potassio; hanno un gusto dolce e delicato e vanno consumati dopo circa due giorni dalla germinazione.
Soia: poveri di calorie e ricchi di proteine, vitamina C e B, calcio, zinco e acido folico, sono più digeribile dei semi e sono ottimi sa per le insalate sia scottato in padella.
Porro: ricchi di fosforo, magnesio, calcio e zolfo, sono diuretici lassativi e combattono l’obesità.
Mix omega 3: a base di alfalfa, lino, calza, crescione, ravanello rosso, questo mix è il precursore degli acidi grassi omega 3.
Mix antiossidante: a base di erba medica, ravanelli, rafano e senape, il mix contiene alte percentuali di principi attivi anti-radicali liberi.

I germogli si possono coltivare a anche a casa, basta acquistare i semi biologici, perché quelli convenzionali sono trattati con sostanze chimiche; sciacquarli più volte e riporli in un vaso riempito a metà con acqua tiepida e coperto con una garza fermata da un elastico.

Lasciarli in ammollo per una notte; il vasetto va tenuto al buio e in orizzontale, in modo che i semi si assestino su una parete; saranno pronti quando avranno la lunghezza di alcuni centimetri. Vanno lavati bene prima di usarli.