Esami di maturità, 5 alimenti che aumentano la concentrazione

di Mariposa Commenta

Gli esami di maturità mettono a dura prova il fisico e la mente. Dopo giorni di ripasso associato allo stress delle prove e all’ansia di fare bene, ci si sente stanchi e magari si fa fatica a concentrarsi. Bisogna assolutamente curare l’alimentazione inserendo degli alimenti che diano al nostro cervello la giusta vitalità. Quali sono? Eccone almeno 5 indispensabili.

FRUTTA SECCA

Sono ricchi di acidi grassi essenziali che aiutano il cervello a funzionare in modo ottimale. Bisogna mangiarli senza eliminare la pellicina: è ricca di fibre che aiutano a ripulire l’intestino, il nostro “secondo cervello”. Scegliete ovviamente quella che preferite, dalle noci alle mandorle, ai pistacchi facendo attenzione a non esagerare.

TÉ VERDE

Non contiene caffeina, è un ottimo antiossidante, non contiene calorie, combatte la stanchezza e facilita il raggiungimento di una piacevole sensazione di sazietà. È ideale in questa fase di stress.

CEREALI INTEGRALI

I cereali favoriscono la concentrazione e non appesantiscono l’intestino. In particolare, grazie all’alto contenuto di fibre, hanno un alto potere saziante e al contempo non provocano quella sonnolenza post-pranziale nemica della concentrazione. Via libera quindi a farro, orzo, miglio e avena da non associare ad altre proteine di origine animale.

PESCE

Leggero e ricco di fosforo, di vitamine del gruppo B e di Omega 3, fondamentali per lo sviluppo del sistema nervoso. Il consiglio è quello di preferire il pesce azzurro, come sgombri, sardine o alici, perché sono i meno inquinati dal mercurio.

CIOCCOLATO FONDENTE

Ne basta un pezzettino al giorno, non di più perché contiene caffeina. È un ottimo antiossidante e vi darà il giusto sprint per trovare la concentrazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>