Elenco degli ingredienti pericolosi vietati dal ministero della Salute

di Redazione Commenta

Con un decreto del 10 Agosto il Ministero della Salute ha diffuso un elenco degli ingredienti pericolosi vietati. Le sostanze sono più precisamente triac, clorazepato, fluoxetina, furosemide, metmorfina, bupropione, topiramato che si aggiungono ad altre due già vietate in precedenza, cioè fenilpropanolamina/norefedrina e pseudoefedrina.

Non sarà più possibile prescrivere e utilizzare questi ingredienti in preparazioni magistrali ad uso dimagrante per via dei rischi possibili a cui andrebbe incontro il paziente che li consuma, specialmente se in associazione tra loro. Rischi che studi specifici non hanno ancora escluso o confermato in via definitiva ma che si riferirebbero al sistema cardiovascolare e alla possibilità i disturbi psichiatrici.

Al momento alcune di queste sostanze sono impiegate nella cura delle depressione e dell’ansia e per tali scopi possono essere ancora prescritti e utilizzati. Il divieto riguarda invece il consumo ad uso dimagrante e per finalità estetiche, non legate alla cura di un disturbo di salute.

Il decreto è stato firmato dal ministro della salute Beatrice Lorenzin dopo l’allarme lanciato dall’Agenzia Italiana del Farmaco a proposito di un uso scorretto o addirittura di un abuso delle sostanze incriminate.

L’uso combinato di questi principi attivi a scopo dimagrante, infatti, mette a rischio la salute. Perciò si è ritenuto necessario intervenire con una legge che norma l’uso di questi ingredienti, specialmente in combinazioni che non vengono accompagnate da foglietti illustrativi con le informazioni necessarie per il paziente e senza il supporto di sperimentazioni mediche specifiche.

Per aggirare eventuali scappatoie, inoltre, medici e farmacisti non potranno prescrivere questi principi attivi in forma combinata per nessuno scopo terapeutico né sarà possibile prescriverli separatamente allo stesso paziente.

Photo Credits | Vorobyeva / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>