Diete chetogeniche riducono l’effetto yo-yo

di Redazione Commenta

Secondo una nuova ricerca italiana le diete chetogeniche, in combinazione con gli alimenti tipici della dieta mediterranea, consentono di perdere peso in maniera sana e di mantenerlo nel tempo senza il cosiddetto “effetto yo-yo”. Lo studio, condotto dall’Unviersità di Palermo in collaborazione con la Technical National University di Atene è stato pubblicato sulla rivista sscientifica internazionale “Nutriens”.

La ricerca ha coinvolto 89 soggetti obesi, sia di sesso maschile che femminile, di età compresa tra i 25 anni ei 65 anni. Nel periodo di osservazione, tutti i partecipanti hanno seguito un protocollo costituito da 20 giorni di dieta chetogenica intensiva più 20 giorni di dieta chetogenica di stabilizzazione, seguito da 4 mesi di mantenimento basato su alimenti dell’agroalimentare italiano di qualità. Lo schema della dieta chetogenica è stato poi ripetuto nella stessa maniera una seconda volta, seguito però dai 6 mesi di mantenimento sempre con alimenti della dieta mediterranea.

Come ha spiegato il professor Antonio Paoli, del Dipartimento di Fisiologia Umana dell’Università di Padova:

Siamo stati stimolati a programmare ed eseguire questo studio scientifico dalla constatazione che la principale preoccupazione di chi affronta un protocollo dietetico è quella di non riacquistare poi i chili persi. Ebbene, l’attenta comparazione dei risultati della ricerca ha dimostrato che l’88,25% dei soggetti, dopo aver perso peso e massa grassa grazie alla dieta chetogenica, è stata in grado di mantenere perfettamente il peso raggiunto fino alla totale conclusione del periodo di sperimentazione.

Inoltre, sono stati registrati anche miglioramenti del colesterolo totale, LDL, trigliceridi e glicemia. Solo 8 persone non sono riuscite a portare a termine l’obiettivo, tuttavia la causa risiede nell’aver ripreso immediatamente le cattive abitudini alimentari che avevano in precedenza.

La parte più difficile di una dieta, in effetti, è conservare le buone abitudini alimentari acquisite. È chiaro che se si torna a mangiare male e troppo, i chili persi tornano esattamente dov’erano prima e spesso anche con gli interessi.

Offerte e promozioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>