La dieta zen

di Daniela Commenta

L’arrivo della primavera spinge inevitabilmente a pensare all’ormai prossima prova costume e alla dieta da attuare per arrivare in forma a questo temutissimo appuntamento. Ancora una volta un aiuto arriva dall’oriente che mette insieme tutti i suoi millenari segreti di alimentazione e benessere per creare una dieta che promette di far perdere due chili in una settimana, ovvero la dieta zen.

La primavera è il periodo ideale per dire addio a tossine e chili di troppo accumulati durante l’inverno, e in effetti il regime alimentare zen punta su piatti in grado di tonificare la silhouette e di riequilibrare emozioni ed energia.

Non solo dieta; secondo la medicina tradizionale orientale, per perdere peso, oltre ad una giusta alimentazione, è necessario fare una regolare attività fisica, in quanto il movimento aiuta a rafforzare gli obiettivi della dieta e ad eliminare più velocemente accumuli di adipe e tossine, e seguire un programma di agopuntura che serve a velocizzare la depurazione dell’organismo.

Per avvicinarsi nel migliore dei modi alla dieta zen bisogna seguire dei piccoli accorgimenti; innanzi tutto non mangiare mai oltre la sazietà, tagliare il cibo in piccoli pezzi e servire le portate tutte insieme, scegliere cibi biologici o comunque ricchi di fibre e a basso contenuto calorico; per insaporire i cibi usate le spezie e l’olio extravergine d’oliva o quello di lino o di sesamo, limitate il consumo di carne a due volte alla settimana e privilegiate il pesce.

Consumate i pasti lentamente e in un ambiente sereno, rallentate i ritmi di vita e concedetevi almeno 25 minuti al giorno di esercizio fisico, eliminate lo zucchero e bevete 3 o 4 tazze al giorno di tè verde e tisane.

Esempio di tre menù della dieta zen

Menù 1
Colazione: una tazza di tè verde fruttato; 2 gallette di riso con marmellata di frutta biologica senza zucchero.
Spuntino: una coppetta di ananas e mirtilli con succo di limone o arancia e una spolverata di cannella; una tazza di tè verde.
Pranzo: 50 g. di spaghetti di soia con funghi ed asparagi stufati,m insalata con taccole cinesi al vapore e scaglie di tofu, con olio extravergine di oliva, poco sale e semi di sesamo.
Merenda: 2 pezzetti di zenzero candito, un centrifugato di carote e sedano.
Cena: vellutata di spinaci e porri; seppie e zucchine alla griglia, insalata con tarassaco, rucola e pomodori.

Menù 2
Colazione: una tazza di tè verde fruttato; uno yogurt bianco con un cucchiaio di avena al naturale, un cucchiaino di germe di grano e un po’ di uva passa.
Spuntino: 1 kiwi; una tazza di tè verde.
Pranzo: barbabietole e funghi all’insalata, gamberoni alla griglia con wasabi.
Merenda: 4 mandorle tostate, pu’erh tea.
Cena: insalata trevisana, radicchio, mela verde zenzero candito, condita con olio extravergine di oliva, gomasio e aceto di mele, seitan stufato nel wok con verdure e germogli di bambù, pepe bianco, zenzero in polvere, semi di sesamo, salsa di soia.

Menù 3
Colazione: una tazza di tè verde fruttato; 2 gallette di riso con 1 o 2 cucchiaini di miele di acacia o fiori d’arancio.
Spuntino: 1 coppetta di papaia e fragole con succo d’arancia e aceto balsamico, una tazza di tè verde.
Pranzo: verdure miste stufate, tagliata di pesce spada in carpaccio con spezie e succo di limone.
Merenda: 2 albicocche secche, un centrifugato di con sedano, carote e ginseng.
Cena: zuppa di legumi, 1 o 2 involtini d’alga ripieni di ricotta e spinaci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>