La dieta da seguire in viaggio quando si parte per le vacanze

di Mariposa Commenta

 

Partire per le vacanze e mantenere le proprie abitudini alimentari. È ovvio che durante le ferie qualche strappo alla regola è concesso, ma bisogna cercare di mangiare bene e sano il più possibile a partire dal viaggio.  L’auto è il mezzo preferito da oltre 6 famiglie su 10, soprattutto se si hanno bambini piccoli, perché permette di caricare tutti i bagagli, i giochi  e gli alimenti per la pappa.  Quali sono le regole alimentari da seguire?

 

Se viaggiate in macchina e il tragitto è lungo, fate una pausa ogni due ore: fate in modo che l’alimentazione sia soprattutto a base di cibi soliti evitando quelli liquidi. Se il trasporto è un volo aereo, attenzione a non eccedere nel numero di pasti (soprattutto quando c’è il cambio di fuso orario).

È poi molto importante non saltare la merenda, che deve essere sia la mattina sia il pomeriggio possibilmente a base di frutta. Al mare, però, evitate i cibi venduti dagli ambulanti, panini imbottiti con condimenti grassi e dolci con creme artigianali già pronti nei chioschetti bar. Le infezioni alimentari sono sempre un grosso rischio.  Poi, se fa molto caldo, non vi preoccupate se i bambini non hanno molto appetito: sanno regolarsi da soli.

È invece fondamentale offrire spesso acqua, a temperatura ambiente e non gasata. Per le bevande, evitate quelle troppo fredde, dolci o gassate  In montagna non dimenticate nello zaino una borraccia con dell’acqua fresca e qualcosa di dolce, come qualche cubetto di cioccolato, mente in crociera o in un villaggio, moderate i pasti ai buffet: i bambini come gli adulti non devono esagerare. Infine, il cibo etnico, molti speziato e piccante, non è adatto ai bimbi con meno di 8 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>