Dieta in quarantena? Solo se prescritta

di Valentina Commenta

Dieta in quarantena? A meno che non si abbiano delle patologie che necessitano di seguire regimi dietetici specifici prescritti e approvati dal medico, sarebbe meglio evitare il fai da te e mangiare bene e sano prediligendo verdure e cibi che ci fanno bene.

No alla dieta senza controlli

L’isolamento sociale dettato dalla pandemia di coronavirus in atto porta con sé non solo alcune difficoltà nel seguire particolari regimi dietetici, ma soprattutto costringe a mettere in conto nella quotidianità una dose di stress che non fa bene al sistema immunitario. In questo periodo abbiamo purtroppo imparato quanto sia importante che le nostre difese siano in buone condizioni e siano in grado di sostenerci in modo serio e duraturo, quindi trovare una via di mezzo tra le nostre esigenze alimentari e mentali può divenire uno degli strumenti migliori con il quale mantenere la nostra salute al top.

Questo non significa addentare anche il frigorifero se si è nervosi, ma nemmeno fare una dieta da fame o non equilibrata senza il via libera del proprio medico: la via di mezzo più adatta? Seguire una dieta specifica se prescritta dal medico in base alle proprie condizioni di salute, lo ripetiamo, ma più generalmente mangiare buone quantità di frutta e verdura che con i loro nutrienti possono essere in grado di sostenere le nostre difese.

Come mangiare sano in isolamento sociale

Come regolarsi? Non è poi così difficile: anche online sono molti i nutrizionisti che hanno condiviso il loro sapere in materia di alimentazione per aiutare coloro in isolamento sociale a gestire al meglio il proprio regime alimentare. Per stare bene verdure e frutta sono importantissimi: broccoli, verdure a foglia verde, insalata ma anche zucchine, carote e melanzane non devono mancare. Esse aiutano a favorire la sensazione di sazietà e al contempo danno benzina al nostro sistema immunitario.

Il pesce e tutti quei cibi che contengono vitamina D e omega 3 sono altrettanto importanti e non solo per i benefici che di solito apportano ai diversi singoli apparati: soprattutto la prima sembra avere un ruolo importante nella difesa dell’organismo e questo la rende qualcosa di cui non bisogna rischiare di avere un deficit.

La carne? Via libera a quella bianca: non succede nulla se si mangia una bistecca ogni tanto, ma pollo, tacchino e volendo anche il maiale sono delle scelte da reputare più adatte. Il dolce? Meglio se più naturale possibile e privo di conservanti o troppi zuccheri raffinati: ce lo si può concedere ogni tanto ma senza esagerare nelle dosi,

In quarantena si può mangiare bene e sentirsi in forma anche senza stare a dieta soprattutto se ci si dedica a qualche allenamento in casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>