Dieta Panzironi bocciata dal Tar del Lazio

Spread the love

La dieta Panzironi è stata definitivamente bocciata dal Tar del Lazio. Questo regime alimentare è stato per molto tempo e ancora si trova al centro di dibattiti per quel che concerne la sua validità.

Dieta Panzironi sotto accusa

A prescindere da quel che si può dire sul promotore in questione, va detto che a essere bocciato in questo caso dal Tribunale è proprio la dieta ideata dall’uomo, che prevederebbe il consumo d’integratori specifici e che darebbe, secondo una prima denuncia dell’Agcom, informazioni sbagliate e pericolose inerenti la salute.

Le avventure legali di Adriano Panzironi al momento sono individuabili sia a livello amministrativo per ciò che concerne la sua dieta, sia a livello penale dato il processo in atto per l’esercizio abusivo della professione medica senza alcuna abilitazione. Come anticipato è stata proprio l’Agcom nel 2019 a dare il via al tutto, multando una emittente televisiva che si era occupata di pubblicizzare la dieta Panzironi.

Cosa accadeva in queste trasmissioni “incriminate“? L’uomo sosteneva che la dieta da lui ideata era in grado di allungare la vita delle persone. Esse avrebbero dovuto abbandonare la dieta mediterranea e consumare alcuni integratori messi a punto appositamente per il suo regime alimentare. Ecco quindi che i pazienti avevano via libera per quel che concerne il consumo di latticini e frutta, niente carboidrati, cibi contenenti omega 3 e vitamine. Con tanto di colazione con carne di maiale.

Secondo la denuncia dell’Agicom venivano veicolati messaggi deleteri per la salute: motivo per il quale era stata commissionata una multa da 264 mila euro.

Tar del Lazio conferma multa Agcom

Il Tar del Lazio ha confermato la multa dell’Agicom, di fatto esprimendosi contro la dieta di Panzironi che secondo la sentenza, “collega in modo pericoloso l’adozione di uno stile di vita alla cura di malattie gravi come il tumore” senza contare che sempre secondo i giudici “gli approfondimenti e le testimonianze trasmesse dal canale sono idonee a ingenerare sfiducia nella medicina tradizionale“. Più nello specifico all’interno del testo si affronta il tema dei tumori e delle patologie genetiche per le quali proporre uno stile alimentare come cura non è considerabile come accettabile.

Sono molte le persone che adottando la dieta Panzironi hanno reso noto negli anni di aver avuto benefici. Allo stesso tempo però non si può non tenere da conto quello che è emerso proprio grazie alla multa dell’Agcom. Quando si parla di regimi alimentari da seguire è sempre affidarsi prima al consulto di un medico che possa dare il via libera alla sua fruizione.

Lascia un commento