Dieta di marzo per cominciare a rimettersi in forma!

di Siry Commenta

Approfitta del cambio di stagione per cambiare ritmo alla tua vita e forma al tuo corpo: ti aiutano i nuovi sapori e un atteggiamento concreto e pratico nei confronti del sovrappeso. Ecco come fare:

Peperoncino per tutto il mese: se ami la cucina saporita, questo mese arricchisci i tuoi cibi con un pizzico di peperoncino (soprattutto quello rosso), che fluidifica la circolazione e ha una notevole attività termogenica che aiuta a smaltire i cuscinetti. Aggiungilo ai piatti poco prima di completare la cottura, alternando quello in polvere a quello fresco, da affettare finissimo e da aggiungere a sughi, contorni, carne, pesce e anche alla macedonia…

Prova la bomba anticellulite: trita un pezzetto di peperoncino con qualche foglia di basilico, origano, 3 capperi e miscela il battuto con un cucchiaino di aceto di mele e uno di olio d’oliva. Usa il composto per condire: è depurativo e anticellulite.   

Spesso è la durezza con noi stessi che ci trascina verso i peccati di gola e il sovrappeso. Se nonostante gli sforzi non riesci a dimagrire non dipende dal fatto che sei debole: è l’eccesso di rigidità che ti mantiene “pesante”. E la dolcezza che non ti concedi, il tuo corpo la cercherà nei dolci, negli spuntini, nei fuoripasto. Se per comodità sei abituata a riempire il freezer o la dispensa di piatti pronti come pizze, risotti in busta, paste precotte, sformati o zuppe precucinate, questo mese evita di acquistarli o di mangiarli;

 sono cibi ricchi di grassi e conservanti e ti intasano di scorie che frenano il metabolismo proprio nella stagione (primavera) in cui avresti l’occasione di dargli un accelerata!  Un’unica eccezione è rappresentata dai sughi che, se sono biologici, regalano sapore ai tuoi piatti senza pesare sulla linea.

Inoltre se ti lasci andare  a continui lamenti per la tua linea e per la tua incapacità di perdere peso, finisci con l’anestetizzarti: non prendi mai in mano la tua situazione, non reagisci e ti adagi sulle tue ipotetiche sfortune. Evita di brontolare e compiangerti: se qualcosa nella tua vita ( e sulla bilancia) non funziona, affronta il problema di petto, se vuoi anche con rabbia, e risolvilo una volta per tutte. Perchè il malumore è una tossina che inquina il metabolismo.  

 

obbligati a cuci aie e la falsa fame se ne Va.;, . di dargli un’accelerata! Un’unica eccezione è rappresentata dai sughi che, se sono biologici, regalano sapore ai tuoi piatti senza pesare sulla linea. Non risolvi nulla e U riempi di scorie emotive Se ti lasci andare a continui lamenti per la tua linea e per la tua incapacità di perdere peso, finisci con l’anestetizzarti: non prendi mai in mano la tua situazione, non reagisci e ti adagi sulle tue  ipotetiche sfortune. Evita di brontolare e di compiangerti: se %,, qualcosa nella tua vita (e sulla bilancia) non funziona, affronta il proúáMá;5 `petto, se vuoi anche con rabbia, e risolvilo una volta per tutte. Perché il malumore è una tossina che inquina il metabolismo. Esterna.con rabbia il tuo scontento: lasciati i: reagisci di volta in volta quando … fai i :’qualcosa ~n va. C        nfai n    ione” di stress e frustrazioni, che in genere si trasformano in un’inconù farne nervosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>