Dieta dei colori, mantieni sano l’organismo con la cromoterapia

di Daniela Commenta

 Una tavola colorata mette sempre di buon umore e fa anche bene alla salute; non ci stiamo riferendo alla decorazione, ma ai cibi che mangiamo; soprattutto frutta e verdura sono colorati e ogni colore può essere utile a combattere un disturbo. È il principio base della dieta dei colori che, in pratica, consiglia di scegliere i cibi in base ai loro colori e ai loro effetti ed è particolarmente utile per contrastare la stanchezza di primavera.

La cromoterapia ha origini molte antiche ed è da sempre usata dalla medicina ayurvedica che associa i colori all’influenza che questi hanno sui chakra; anche la medicina cinese usa i colori per curare molte malattie e, questo, è anche l’assunto sul quale si basa la dieta dei colori, un regime alimentare che non propriamente dimagrante, anche se ipocalorico, che aiuta a stare meglio sfruttando le proprietà cromatiche dei cibi.

Scientificamente è stato dimostrano che i fitopigmenti, ossia le sostanze responsabili del colore degli alimenti, hanno proprietà specifiche in grado di proteggere l’organismo e di combattere e prevenire alcuni disturbi. Scopriamo le proprietà di ogni colore.

Il colore rosso, proprio dei peperoni, melograno, pomodori, fragole e arance, possiede effetti antiossidanti ed è utile per proteggere la pelle da eritemi e invecchiamento; il colore verde, caratteristico di molte verdure, come cavoli, rucola, fave, piselli e spinaci, serve a favorire la circolazione e a combattere l’influenza. Il colore viole, come i mirtilli, l’uva, le prugne e i fichi, a combattere le malattie cardiovascolari.

E ancora: il colore bianco, proprio di pere, mandorle e aglio, serve a tenere sotto controllo il colesterolo cattivo, mentre il giallo-arancio delle carote, delle albicocche e delle zucche, è utile per fare il pieno di vitamine A, B e C, mentre per la vitamina B6 potere ricorrere all’azzurro del pesce; infine, il colore marrone del cioccolato e dei legumi e il grigio chiaro della crusca sono ottime fonte di magnesio. E per contrastare l’insonnia? Via libera al blu di melanzane e frutti di bosco.

 

[Fonte]

 

Photo Credit | Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>