La dieta dei crudisti

di Martina 4

La dieta dei crudisti è una dieta “importata” dall’America. Vediamo in cosa consiste.

I crudisti escludono dalla dieta tutti gli alimenti che devono essere cotti. Si tratta di una dieta praticata soprattutto per motivi salutistici. Infatti, secondo i principi della dieta crudista, la cottura andrebbe a disperdere tutte le vitamine e i sali minerali di cui sono composti gli alimenti (in altre parole considerano i cibi crudi come “vivi”, mentre quello cotti sarebbero “morti”). Inoltre, secondo i crudisti la cottura dei vari alimenti è una “prassi” recente e quindi non indispensabile all’organismo umano.

Nella dieta crudista vengono consumati: legumi freschi, cereali (solo germogliati), erbe ed alcuni formaggi. Raramente mangiano uova. I più rigidi escludono la carne mentre alcuni consumano pesce.

I principali vantaggi:

– aiuta a pulire l’intestino
– fa dimagrire
– aiuta a idratare in misura maggiore
– vi è un risparmio di tempo (dovuto al non dover cucinare)

Gli svantaggi:

– carenza di vitamina B12
– carenza di ferro

Secondo voi si tratta di una dieta corretta e bilanciata?

Commenti (4)

  1. Ho praticato il crudismo e posso dire che non è una scelta equlibrata e corretta se viene applicata come è di moda qui in Italia e cioè senza il consumo di cereali e qualche proteina da latte o uova.
    Le carenze di vitamine del crudismo estremo sono riferibili a tutto il gruppo B e non solo la dodici, perchè gli alimenti solo vegetali non ne sono molto ricchi e alcuni per niente. E si verificano anche carenze proteiche ( quelle vegetali da sole non bastano ).
    Altra cosa è molto sbilanciata sul versante dei grassi, i crudisti mangiano quintalate di frutta secca e semini vari per riempire lo stomaco.
    Il cervello ha bisogno di “carboidrati complessi” per funzionare e lì mancano.
    Se una persona vuole seguire una alimentazione crudista, deve almeno consumare ogni giorno porzioni di cereali integrali germogliati ( che contengono vitamine B e aminoacidi ), dello yogurt o delle uova crude.
    E integrare ogni giorno con vitamine del gruppo B.
    Il fanatismo porta solo danni, finchè uno stà bene non se ne rende conto, poi il corpo chiede il “conto” con tutti gli interessi per scelte non equlibrate.
    Si dice che il crudismo da energia, questo è anche vero, ma fino a un certo punto ( la carenza di certe vitamine e alimenti porta nervosimo ).
    Alla fine mi chiedo, perchè mai l’equlibrio alimentare non sia più di moda in questi ultimi anni.
    Anche io per disperazione, ci sono approdata, ma solo ora ho capito dove mi stava portando.
    Molti sia col crudismo, sia con altri regimi dietetici estremi dicono di stare meglio e di essere rinati.
    Questo è vero, perchè magari hanno eliminato quantità industriali di cereali ultra raffinati, formaggi, salumi, vino, zuccheri e dolciumi in eccesso ed ecco che per forza si stà meglio.
    Alla fine la buona regola è il buon senso e l’uso di quella “elasticità” mentale che la natura ci ha donato, per praticare una alimentazione equilibrata, con tutti i nutrienti di cui il corpo umano necessita.
    Rispetto la scelta di tutti, ma in questo caso non condivido un “crudismo” selvaggio che fà retaggio di individui giovani e spesso molto vicini all’anoressia.
    Non posso tacere, bisogna sapere le cose, per poi essere in grado di scegliere liberamente.
    Molti hanno fatto del crudismo una moda, religione o una ragione di vita, va bene, ma non a dispetto di tanti giovani-persone con problematiche di vario genere.

    Saluti, Rosa.

    1. ciao io sono anna,ho 46 anni e da 30 anni seguo con gioia l’alimentazione crudista,e mi sento piena di energia ho dimagrito 50 kg, e sto sempre meglio,tutto sta a noi di ingerire i cibi e fare un resoconto della situazione,io la consiglio a tutti coloro vogliono migliorare il loro stato di salute mentale e fisico,ho quattro figli ed anche si nutrono come me e il padre,noi siamo rinati

  2. @ rosina:
    Ciao Rosa,
    io sto adottando il Sistema di guarigione della dieta senza muco di Arnold Ehret, che praticamente, dopo una lunga transizione e una pulizia dell’organismo con digiuni e clisteri, dovrebbe portarti ad alimentarti di sola frutta e verdura a foglia verde.
    Dopo 2 anni di transizione mi alimento ormai con frutta e verdura cruda al 90%, con l’aggiunta di frutta secca ed essiccata un paio di volte la settimana.
    Ho fatto gli esami e vanno molto bene, tranne una carenza appunto di B12, che colmero’ per il momento con un integratore.
    Vorrei sapere per favore per quanto tempo hai praticato “il crudismo”, quali sintomi negativi hai avuto e dopo quanti anni.

    Un saluto
    Giovanni

  3. mi potete dire cosa devo fare x diventare Crudista?chi mi può dire come devo bilanciare il fa bisogno giornaliero? grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>