Dieta raw food: come funziona e quali sono i rischi

di Sara Mostaccio Commenta

La dieta raw food è una delle tendenze che da Hollywood si è diffusa in tutto il mondo grazie alla pubblicità che involontariamente le hanno fatto le star del cinema. È una dieta molto in voga tra le celebrità che da molti anni ne sfruttano i vantaggi per tenersi in forma e in salute. Come funziona? Scopriamolo.

Si tratta di una variante della dieta vegetariana perché essenzialmente si consuma la stessa tipologia di cibo con una differenza essenziale: non si cucina nulla perché con le alte temperature i cibi si impoveriscono perdendo vitamine, minerali e fibre preziosi per l’organismo.

La dieta raw food, nota anche come alimentazione crudista, non è recente come la tendenza degli ultimi anni farebbe credere ed è nota a Hollywood da parecchio tempo visto che anche alcune celebrità del passato avevano sperimentato un’alimentazione simile. Pare che persino Elvis Presley ci abbia provato. Tra le star più note che seguono questa dieta oggi ci sono Uma Thurman, Demi Moore e Natalie Portman, che è anche vegana.

L’unica regola base del regime alimentare crudista è consumare tutti i cibi al naturale, rigorosamente crudi. Banditi quindi alimenti precotti, cibi che contengono conservanti o sono stati preparati industrialmente attraverso processi che includono la cottura a temperature superiori a 40 gradi. È possibile invece abbondare con frutta, verdure e anche latticini.

La temperatura di 40 gradi da non superare in caso di leggera cottura, ammessa con moderazione, tuttavia potrebbe creare qualche insidia. Questa temperatura non è sufficiente infatti per uccidere eventuali germi e batteri che possono trovarsi negli alimenti. Occorre di conseguenza prestare la massima attenzione alla qualità del cibo che si porta in tavola se si decide di seguire un’alimentazione crudista.

Photo Credits | Olha Afanasieva / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>