La dieta dell’acqua

di Daniela Commenta

Le sospirate vacanze estive si avvicinano e con esse anche la temuta prova costume; se a preoccuparvi sono quel paio di chiletti che vi portate dietro da fine inverno, l’unica soluzione è mettervi a dieta, ma senza esagerare: bastano tanta acqua e fibre per depurarsi.

E a questo serve proprio la dieta dell’acqua; non preoccupatevi, non stiamo per proporvi una dieta che prevede il solo consumo di acqua; questo regime dietetico si chiama così perché durante la settimana di trattamento dovrete mangiare soprattutto cibi liquidi o che contengono acqua.

L’acqua è fondamentale per il nostro organismo e l’ideale sarebbe berne almeno un litro e mezzo al giorno, che d’estate dovrebbero diventare due; per molti, però, bere così tanta acqua non è facile, e quindi è necessario farsi aiutare dai cibi che contengono una buona percentuale di acqua: non solo verdura o frutta, ma anche alimenti come il riso o la mozzarella.

Attenzione, però a non farvi ingannare dalle apparenze: non è detto che tutti i cibi liquidi contengano tanta acqua; ad esempio il latte, pur essendo liquido, contiene meno acqua dell’anguria e della lattuga.

La dieta dell’acqua va seguita per una settimana alternando i menù e permette di perdere due chili; questa dieta fornisce circa un litro e mezzo di acqua al giorno, grazie anche a zuppe e creme. Oltre a farvi perdere quei due chiletti in più, la dieta dell’acqua è utile anche per combattere la cellulite, in quanto permette all’organismo di depurarsi e di eliminare le scorie.

Menù della dieta dell’acqua

Primo giorno

Colazione: un bicchiere di spremuta di pompelmo, una coppetta di macedonia preparata con frutta fresca, un bicchiere di latte.
Pranzo: minestra di verdure con due cucchiai di pastina, quattro fette di prosciutto crudo senza grasso, una fetta di pane integrale.
Cena: passato di verdura freddo, pesce spada alla griglia, un panino ai cereali.

Secondo giorno

Colazione: un bicchiere di spremuta di pompelmo, una coppadi macedonia preparata con frutta fresca, un bicchiere di latte.
Pranzo: verdure fresche con un cucchiaio di olio d’oliva, mezza mozzarella, tre fette di pane di soia.
Cena: crema al pomodoro, filetti di sogliola al vapore o al cartoccio, un panino ai cereali.

Terzo giorno

Colazione: un bicchiere di spremuta di pompelmo, una coppa di macedonia preparata con frutta fresca, un bicchiere di latte.
Pranzo: 50 grammi di pasta al pomodoro, 120 grammi di bresaola, una fetta di pane integrale.
Cena: fagiolini o zucchine condite con un cucchiaio di olio d’oliva, filetto di merluzzo al vapore o carne bianca ai ferri, un panino ai cereali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>